“Storia di un numero” – Davide Rossi

0
408
5/5 (2)

AUTORE: Davide Rossi
TITOLO: Storia di un numero
EDITORE: Rossini
GENERE: Narrativa

TRAMA

Un numero non è fine a se stesso: ha un’esistenza, una storia, un inizio e una fine. Un numero può essere umano, vivere e morire. In una contemporaneità corrosa dalla malavita e dall’opportunismo, Kenny nasce in un piccolo stato africano, flagellato dalla povertà, messo in ginocchio dalla corruzione, dimenticato e disprezzato dagli stessi esseri viventi. Condizioni disperate per chiunque abbia un minimo di misericordia per se stesso, difficilmente sopportabile per la sua natura estrema che si impone nella quotidianità sugli esseri viventi. La sua infanzia la trascorre a osservare il mondo che gli ruota intorno, che ansima, grida, muore, violento e insensato. Lui scruta, annota, studia e prova a conformarsi, ad adeguarsi alla realtà, che cruda e violenta si manifesta, investendolo senza freni: la sparizione del padre, il trasloco in un’altra zona, la morte della adorata zia, la presunta anormalità. A confortarlo e a salvarlo dalla solitudine c’è lo studio, i pensieri, vivaci e senza limiti, la curiosità verso l’ignoto e la natura. Camaleonte decide di adattarsi, di vivere secondo i canoni imposti senza rischiare, coltivando un’irrazionale voglia di responsabilità. Ciò non lo salva dai suoi simili, spietati e potenti, che lo costringono a scappare via dalla sua terra, verso un ignoto chiamato Europa. Un viaggio lungo e pericoloso, attraverso posti incantevoli abitati da personaggi senza scrupoli, poveri diavoli, disperati, dalla sopravvivenza e dalla morte. Storie di tanti numeri uniti nella speranza di una resurrezione e dall’infame destino di rappresentare solo delle anonime cifre. Un percorso lungo, attraverso deserto e mare, prigionia e amore, fra carcasse umane e di civiltà.


RECENSIONI

“STORIA DI UN NUMERO” di Davide Rossi è la storia di un essere umano che non ha un nome, la cui identità resta celata per tutto il libro, ma la sua volontà di fuggire da una misera esistenza in un paese dell’Africa è reale, cruda e dolorosa.
È il racconto di un ragazzo che vuole costruire per sé un futuro più indipendente e più felice, scappando da un paese africano, pieno di povertà, corruzione e indigenza verso una terra libera e piena di opportunità.
Una grande storia di riscatto, di coraggio nell’affrontare pericoli di ogni genere, al limite della sopportazione fisica e psicologica, con l’unico obiettivo di raggiungere ad ogni costo l’Italia.

Ho letteralmente “divorato” questo libro e, tutti noi lo dovremmo leggere per capire, senza giudicare cosa spinge milioni di persone ad affrontare i tristemente famosi “viaggi della speranza”…

[©Miriam Mucci per Le frasi più belle dei Libri…]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora