“Il respiro dell’alba” – Antonella Grandicelli

0
92
Nessun Voto

FRASI

“Ci sono giorni in cui ti svegli e ti accorgi subito che il mondo intorno a te si è leggermente spostato, come un tenue, lievissimo cambio di prospettiva, una sensazione indefinibile di alterazione in ciò che ti circonda, uno sfarfallio dell’aria che non riesci nemmeno a cogliere se non in un’impercettibile accelerazione del battito del cuore. E’ una sfasatura, una vertigine.”

[Antonella Grandicelli, Il respiro dell’alba]

 

“Da molti mesi la mia vita era diventata un imbuto sempre più stretto. Dal quale ormai non passavano che poche persone. La verità è che non mi fidavo di nessuno. La verità è che avevo paura. E non mi piaceva per niente quella sensazione di mano stretta intorno al collo che provavo ogni giorno nell’ alzarmi. Nell’ essere affiancato per la strada nell’ incrociare uno sguardo più insistente.”

[Antonella Grandicelli, Il respiro dell’alba]

 

Scopri più di questo libro

 

“Se la mia testa aveva imparato a gestire la paura, il mio istinto sicuramente no. Sapevo che per i miei nemici il nostro conto si sarebbe chiuso solo con la mia morte. E li capivo benissimo. Non potevo sapere quale angolo buio contenesse il mio destino, in quale piega oscura si nascondesse. Non potevo sapere che faccia avrebbe avuto, tra le mille che si incontrano tutti i giorni”

[Antonella Grandicelli, Il respiro dell’alba]

 

Vota ora