“Tu, ma per sempre” – Roberto Emanuelli

0
30
Nessun Voto

FRASI

“…Il tramonto più bello del mondo è chiuso dentro il nostro cuore, immortalato, immortale, e non finisce mai.”

Roberto Emanuelli, Tu, ma per sempre]

 

“Qualche volta la fortuna si presenta nella forma del dolore, un dolore che ci salva dal diventare marci.”

Roberto Emanuelli, Tu, ma per sempre]

Scopri più di questo libro

 

“Amore di papà, scegli sempre la libertà, scegli sempre chi ti resta accanto e fa pazzie per te, senza chiederti nulla in cambio, senza chiederti di cambiare. Scegli chi parte e ti raggiunge a qualunque ora, ovunque tu sia, magari solo per prenderti la mano mentre siete seduti sul marciapiede, con una birra e le patatine da un euro. Scegli l’amore, piccola mia! È già davanti ai tuoi occhi… Devi solo prenderlo…”

Roberto Emanuelli, Tu, ma per sempre]

 

“Qualche volta dobbiamo farci male per capire che era qualcosa custodito solo nel nostro cuore, o nella nostra mente, e che nel cuore dell’altra persona c’erano emozioni e sensazioni completamente lontane dalle nostre ambizioni. O che nel loro cuore c’era tutto meno quello che credevamo: l’amore. E che, qualche volta, lì dentro, non c’era proprio niente.”

Roberto Emanuelli, Tu, ma per sempre]

 

“Delle donne, mi travolge quell’istinto che le spinge a crederci anche quando tutto sembra perduto, anche quando il mondo crolla loro addosso, anche quando il loro cuore va in mille pezzi.
Una donna ci crede, perché sa che l’amore non è solo una parola, è un impegno, una costruzione, una fiamma da alimentare, è un miracolo, una sensazione quasi spirituale che non si può banalizzare in quattro parole e qualche tatticismo di seconda classe, l’amore è uno slancio verso l’infinito. Verso il nirvana. E crederci, nonostante tutto, è divino, è meraviglioso, è la cosa più bella del mondo.”

Roberto Emanuelli, Tu, ma per sempre]

 

“Qualche volta ci creiamo un’idea solo nostra delle cose, idealizziamo momenti e persone, idealizziamo perfino noi stessi, proiettandoci in un mondo fasullo, non autentico, e gli altri, con le nostre idee, con le nostre idealizzazioni, è evidente, non c’entrano niente, non possono saperne nulla. Per esempio, a volte ci ostiniamo a credere che sia amore, che sia vero, che sia bello. Che sia giusto. Che sia sincero… Che sia reciproco.”

Roberto Emanuelli, Tu, ma per sempre]

 

“…perché i momenti belli, quelli che ci fanno assaporare anche solo per un attimo la felicità, ecco, a volte ci terrorizzano, ci immobilizzano. Ci rendono stupidi, perché iniziamo a farci domande assurde, tipo quanto durerà, e quando arriverà il contraccolpo del dolore, della delusione. E allora per limitare i danni tiriamo il freno a mano, cerchiamo di razionalizzare, dosiamo l’entusiasmo, e roviniamo tutto…”

Roberto Emanuelli, Tu, ma per sempre]

 

“Ho imparato che non puoi chiedere a nessuno di completarti, perché quello di cui hai bisogno lo puoi trovare solo dentro di te, nel tuo cuore. Ho imparato che elemosinare l’amore di qualcuno che non ti ama è sbagliato, è un’offesa alla tua dignità, e contribuisce ad aumentare il vuoto che senti dentro. Ho imparato che amare te stessa è l’unica possibilità di comprendere anche gli altri, e se non ti ami non puoi davvero amare nessun altro. Ho imparato che se non sei felice, se non sei davvero felice, non puoi accendere il sorriso di nessuno. E che se smetti di inseguirla, la felicità, lei smette di trovarti. Perché sei tu, sei tu la tua felicità. Ho imparato che le cose davvero importanti, nella vita, hanno sempre a che fare con i nostri sogni. E che i nostri sogni hanno sempre a che fare con l’amore. Ho imparato che ci sono tramonti meravigliosi, non sono tutti uguali. Alcuni ti tolgono il fiato per quanto sono belli, per la magia che emanano. Ma il tramonto che batte tutti gli altri è quello che guardi mentre tieni la mano della persona che ami… E ho imparato che qualche volta la vita ci insegna che quella che quella mano, quella da stringere forte e non lasciare mai, è la tua stessa mano… E tu, tu…non lasciarla mai!”

Roberto Emanuelli, Tu, ma per sempre]

 

“Avevo dimenticato di dirti che la logica ha dei confini chiari, ma che quando mi guardi come mi guardi tu, la matematica diventa un’opinione, una scienza non esatta che serve solo a calcolare il tempo necessario perché i tuoi occhi si posano di nuovo sui miei, rimettendo in discussione, tutte le volte, le regole e le certezze, le stelle e le galassie, la luce e il buio.”

Roberto Emanuelli, Tu, ma per sempre]

 

“Se fossi una canzone, saresti una di quelle che ancora devono scrivere, la più bella canzone che scriverei, quella che manca all’universo per far danzare tutte le stelle e i pianeti. Ecco, tu sei la canzone più bella dell’universo che nessuno ha mai scritto.”

Roberto Emanuelli, Tu, ma per sempre]

Vota ora