“Avanti, parla” – Lidia Ravera

0
93
Nessun Voto

FRASI

“Bisogna imparare a tacere per non dover mentire.”

[Lidia Ravera – Avanti, parla]

 

“É qualcosa che riguarda l’attesa, piuttosto. L’attesa é negli occhi, nel passo, nella malaccorta sicurezza con cui si sbaglia strada senza preoccuparsi del tempo perso.”

[Lidia Ravera – Avanti, parla]

Scopri più di questo libro

 

“La memoria è un cane feroce, alla mia etá devi tenerla alla catena.”

[Lidia Ravera – Avanti, parla]

 

“I genitori sono prevedibili e perdenti. Sempre ad arrancare dietro un compito superiore alle possibilità di qualsiasi essere umano: crescere un altro.”

[Lidia Ravera – Avanti, parla]

 

“Ho sempre pensato che ci vuole una presunzione fuori dall’ordinario per essere madri. Ed è per questo che ho fatto quello che ho fatto.”

[Lidia Ravera – Avanti, parla]

 

“Comunque vadano le cose fingiti felice, il nemico ti guarda.”

[Lidia Ravera – Avanti, parla]

 

“Non era malevolenza la mia. Era la soddisfazione, per così dire, ontologica di chi non ha mai creduto che la felicità sia di questo mondo e non ha più energia sufficiente per cambiare opinione. Pigrizia mentale, lo so, è così che smettiamo di evolverci.”

[Lidia Ravera – Avanti, parla]

 

“Sono abituata a reagire al passato appena di affaccia. So arginare sentimenti, spegnere luci, trattenere pensieri. So mentire agli altri, se lo ritengo necessario. Ma non so mentire a me stessa.”

[Lidia Ravera – Avanti, parla]

 

“Non tutti hanno a che fare con un io dismesso ingombrante come il mio.”

[Lidia Ravera – Avanti, parla]

 

Vota ora