“Le piccole libertà” – Lorenza Gentile

0
100
Nessun Voto

FRASI

“Ricordate,” dice infine, ” che il segreto della felicità è avere sempre due bicchieri di vantaggio sul mondo reale e uno di svantaggio su ogni ubriaco che incontrate.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Forse dimentichi che la ragione per mettersi in viaggio, Victor, non è arrivare. Ma partire.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

Scopri più di questo libro

 

“Di tanto in tanto è buona abitudine lasciarsi indietro tutto, per vedere il mondo con occhi nuovi, tornare a casa migliori,” aveva detto la zia mentre, sedute una di fronte all’altra sul treno, costeggiavamo il mare.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Quando stai bene non lo puoi ignorare, la felicità emerge come un tappo di sughero nell’acqua. Trapela dagli occhi, dai pori della pelle. Se sai come essere felice, come fai a rinunciarci? Niente è così importante da costringerti a farlo. Ed è giusto essere felici, perché solo così si può essere utili al mondo.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Ci sono tante piccole libertà che ci cambiano per sempre, Oliva,” mi dice poi, guardandomi con dolcezza.” Perché tante piccole libertà ne fanno una grande.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Milano per me è avvolta da un’aura quasi mitologica, è il posto dove la gente diventa famosa: com’è possibile non perdersi nei suoi meandri grigi e trafficati? Perdersi fa bene, secondo la zia, aiuta a guardare le cose con occhi nuovi.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Hai presente i colombi viaggiatori? ” continua lui. “Tutti pensano che venivano spediti in avanscoperta in luoghi sconosciuti a recapitare messaggi. In realtà, succedeva l’opposto.”
“Cioè?”
“Venivano cresciuti in un luogo e poi portati via. Quando il padrone voleva mandare un messaggio al loro luogo d’origine, ne liberava uno. Il colombo trovava istintivamente la strada del ritorno.”
” Che cosa vuoi dire?”
” Sembra che partano, in realtà tornano a casa.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Quando si smettere di credere che ci manchi qualcosa, di colpo siamo completi.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Se esiste un campo elettrico del cuore e noi siamo in grado di captarlo e nessuno riesce a captare il mio è perché l’ho seppellito troppo in profondità sotto la sabbia?”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Se la vita è davvero come l’oceano, questa è un ‘onda anomala, mi trovo in bilico sopra una tavola che sembra andare per conto suo e la tutina è così attillata che non so se riuscirò mai a sfilarmela.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“L’autorità ti porta a pensare che ci sia solo un modo di vedere le cose, ma non c’è mai solo un modo, un modo giusto. Dove c’è potere nascono l’imitazione del potere e la liberazione dal potere.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Svegliati presto,” diceva, “la vita è breve, rendi ogni giorno degno di essere vissuto. Inventati delle cose da fare!”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Quindi, tu sei in grado di cucinare cose così?”
“Più o meno.”
“E com’è?”
Com’è? Il mondo si ferma, il tempo cambia forma, si dilata, si raggomitola. L’impasto è un manto di velluto in cui mi voglio avvolgere. Trasformo la materia come un alchimista. Come faccio a dirgli, senza sembrare ridicola, che stare in cucina mi emoziona?”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Abbiamo davvero, anche noi, un organo segreto che ci permette di percepire l’elettricità del cuore degli altri, gli stati d’animo nascosti sotto la sabbia?”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Per settimane, mesi , anni, per tutta la vita aveva aspettato che succedesse qualcosa, qualcosa che non avesse niente a che fare con lui e che alterasse la sua vita per sempre. È la prima volta che sento pronunciare da qualcun altro un pensiero che conosco così bene. Quante domeniche ho speso ad aspettare, sperare, pregare che il telefono suonasse e che qualcuno, non importa chi, chiamasse con una notizia che mi avrebbe cambiato la vita?”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Avere una passione ti fa sentire vivo, ti dà una ragione per stare al mondo, è una risorsa cui puoi attingere sempre.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Hai diritto di tradire le aspettative.” […] “Le aspettative appartengono agli altri, non a te. Sei libera di essere ciò che credi. Devi smettere di fare quello che gli altri credono giusto per te, se ti fa stare male. Solo tu puoi sapere per cosa sei fatta, e una volta che l’hai scoperto dovrai insegnarglielo.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“C’è così tanto che ancora non ti ho trasmesso. Tante cose che mi sarebbe piaciuto insegnarti: accorgerti di un tramonto che sbuca tra i tetti delle case, il rispetto per chi ha sbagliato, cavalcare l’energia inspiegabile che chiamiamo ispirazione, fare per gli altri quello che nessuno ha mai fatto per noi, prenderti le tue piccole libertà.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

“Se non hai niente di stravagante, è perché non sei sincero. Che peccato vedere tutte queste persone recitare una parte! Voler far credere di essere normali, senza un difetto, gli uni uguali agli altri. Come se esistesse la “normalità”. Mi pare una tale perdita di tempo, un tale spreco della potenzialità della vita. Come se potessimo calcare questo palcoscenico in eterno e ci fosse data sempre una seconda opportunità. Ora te lo posso garantire, non è così.”

[Lorenza Gentile, Le piccole libertà]

 

Vota ora