“La sorella perduta” – Lucinda Riley

0
69
Nessun Voto

FRASI

“Il massimo che James poteva – o voleva – offrirgli era la sua amicizia. Ma anche così, non sarebbe stato comunque meno doloroso che perderlo per sempre?”

[Lucinda Riley, La sorella perduta]

 

“Mi infilai sotto le coperte e spensi la luce, lasciando la portafinestra aperta così da sentire le onde infrangersi sulla riva.
Un suono meraviglioso, che il genere umano ascoltava fin dai suoi primi insediamenti sulla terra. […] A prescindere da qualunque evento potesse verificarsi nelle nostre piccole vite, le maree avrebbero continuato a salire e scendere senza sosta.”

[Lucinda Riley, La sorella perduta]

Scopri più di questo libro

 

“Guardando indietro, capii che avevo passato la mia vita a rimpiangere un amore perduto, un amore così appassionato, emozionante e proibito da farmi credere che niente e nessuno avrebbe mai potuto eguagliarlo. E, proprio perché era andato perduto, nella mia testa era diventato un grande colpo di fulmine…”

[Lucinda Riley, La sorella perduta]

 

“Dai miei figli ho imparato che il primo amore può essere soverchiante – e anche unico, possiamo dirlo -, ma spesso giunge naturalmente alla propria conclusione. Il nostro non l’ha mai fatto: anzi, è successo proprio il contrario. C’è sempre stata l’ipotesi “e se…?”. E il fatto che fosse una cosa proibita, tu protestante e io cattolica, nell’Irlanda di allora, senza contare Bobby… be’, ha dato al tutto un tono da epica storia d’amore, no?”

[Lucinda Riley, La sorella perduta]

 

“Non serve una pila di certificati per essere saggi”(…).”

[Lucinda Riley, La sorella perduta]

 

Vota ora