“La ragazza con la rotella in più” – Nunzia Alessandra Schilirò

0
74
Nessun Voto

FRASI

“Sapete almeno che il cuore ha il campo magnetico più grande di qualsiasi altra parte del vostro corpo? Avete idea di quante informazioni invii ogni istante al cervello? E di cosa significhi tutto questo?”

[Nunzia Alessandra Schilirò, La ragazza con la rotella in più]

 

“Ogni rivoluzione nasce dall’ingiustizia.”

[Nunzia Alessandra Schilirò, La ragazza con la rotella in più]

Scopri più di questo libro

 

“Chi ti ama, a volte, è brusco. Non può compiacerti, ti scuote e ti fa soffrire, perché vede meglio di te ciò che tu non puoi vedere, visto quanto sei direttamente coinvolto in una certa situazione.”

[Nunzia Alessandra Schilirò, La ragazza con la rotella in più]

 

“La gente si aspetta cose strane da chi frequenta la sala d’attesa di uno psichiatra. Ignora che ne avremmo bisogno tutti e che i sani sono coloro che riconoscono di avere un problema, a differenza dei sedicenti sani che, al contrario, chiamano malati di mente quei pochi consapevoli che dagli psichiatri ci vanno di propria iniziativa.”

[Nunzia Alessandra Schilirò, La ragazza con la rotella in più]

 

“Tutto ciò che ci appartiene sul serio è naturale ed eterno e non è mai possibile perderlo. Anche le persone che amiamo ci appartengono per sempre, perché ci portiamo addosso il sapore delle loro anime. Per sempre, anche quando non le possiamo più vedere. Un giorno, poi, le incontreremo di nuovo.”

[Nunzia Alessandra Schilirò, La ragazza con la rotella in più]

 

“Dovete immaginare l’inimmaginabile e per farlo, prima, dovete diventare tutto ciò che siete.”

[Nunzia Alessandra Schilirò, La ragazza con la rotella in più]

 

“Solo chi sopravvive alla siccità è destinato a splendere e niente più attaccherà la sua bellezza.”

[Nunzia Alessandra Schilirò, La ragazza con la rotella in più]

 

“Oggi come allora, se la donna è considerata brutta o mascolina, è meglio che non lo denunci proprio lo stupro, visto che non le credono. Oggi, le streghe sono quelle donne uccise dai mariti. I giudici non le chiamano più streghe, ma vittime, anche se le trattano comunque da streghe. Agli uomini, infatti, dimezzano le pene, quando proprio non possono assolverli. Le donne sono colpevoli di illudere gli uomini o di causare loro tempeste emotive, scrivono certi giudici. Altri uomini, che uccidono le donne, non vengono neanche processati, perché sono benestanti e dunque non possono essere avvezzi a delinquere, sostengono certi magistrati. I giudici, quindi, negano che i fidanzati lasciati possono investire la donna che li ha abbandonati e trascinarla per centinaia di metri e infliggerle ogni tipo di supplizio. Poi esistono donne considerate streghe, perché sono minorenni e bellissime. Queste sono accusate di essere delle lolite, che stregano gli uomini tentandoli. Questi uomini, per difendersi da queste streghe, le stuprano per anni e comprano il loro silenzio, ma non per mondare le proprie coscienze, solo per umiliarle e distruggerle. Oggi, come in passato, inoltre, esistono donne che chiamano streghe altre donne e, a volte, le accusano di sedurre i loro mariti. Spesso, quelle povere donne devono sopportare ogni tipo di abuso per non perdere il lavoro o i figli. Quelle donne, chiamate streghe da altre donne, sono solo schiave di certi uomini, magari di proprietari terrieri, che le fanno lavorare nei campi o imprenditori che le sfruttano negli hotel, e non solo come cameriere, per pochi spiccioli.”

[Nunzia Alessandra Schilirò, La ragazza con la rotella in più]

 

“Comprendere se ami qualcuno è semplice. Tutte le cose importanti sono semplici. Il desiderio di ricevere anche solo uno sguardo da chi ami ti rende vivo. Quando ami, sei vivo per l’eternità. Se l’amato non ti ricambia, non dirgli mai quanto lo ami. Non solo perché non puoi usare le parole, che sono inadeguate, come tutto ciò che è filtrato e limitato dalla razionalità, ma perché significa che non è lui che aspettavi. Se non sente il tuo amore, significa che non puoi amarlo con “tutta la follia della tua anima“, come canta Springsteen.”

[Nunzia Alessandra Schilirò, La ragazza con la rotella in più]

 

“Più conosciamo, meno abbiamo paura. La cosa più importante da comprendere è quell’amore che non capiremo mai. Quell’amore che ti rende ciò che sei. Solo quel tipo di amore ti renderà felice.”

[Nunzia Alessandra Schilirò, La ragazza con la rotella in più]

 

Vota ora