“L’inverno di Ramona Adler” – Anita Curci

0
32
Nessun Voto

AUTORE: Anita Curci
TITOLO: L’inverno di Ramona Adler
EDITORE: Phoenix Film Production
GENERE: Narrativa

TRAMA

Primo volume di una quadrilogia L’Inverno di Ramona Adler è un romanzo d’amore atipico dove niente è come sembra. Si allontana, infatti, dalle specifiche del genere e trasporta il lettore in una dimensione in cui a governare le azioni sono la magia, l’esoterismo e il sogno. La passione dell’inquieta direttrice di una casa editrice napoletana (Ramona Adler) per un uomo, che nei sogni diventa un orribile capro, prende le mosse da molto lontano, quando entrambi erano spiriti di luce destinati a risvegliare l’umanità dall’ignoranza spirituale e dal sonno della coscienza. Entrambi, però, scelsero le vie dell’amore terreno, rinunciando alla loro missione. Lungo decine di vite si sono amati, dimenticandolo.

Ramona, dall’età di 25 anni, dopo essere stata testimone dell’assassinio dei genitori adottivi, perde i contatti con il mondo preesistente. Mentre gli inquirenti indagano sull’attentato e i medici studiano nuovi modi di entrarle nella mente per farle recuperare la memoria, lei disperde le sue tracce e si trasferisce a Napoli. La città, a lei sconosciuta fino a quel momento, dopo le varie sedute di regressione a cui è stata costretta, le diviene all’improvviso familiare. Conduce una vita ritirata, tenendo a bada mostri interiori e sogni inquietanti, eppure molto reali, in cui spesso si ritrova durante il sonno.

Un giorno, per presenziare a un evento dell’editoria nazionale, è costretta a lasciare la città in cui si rifugia e dalla quale non si sposta da dodici anni. Recalcitrante, parte assieme allo staff e all’unica amica, giornalista e suo addetto stampa, Marisa Bonelli.

A Roma, nell’hotel in cui alloggia, Ramona incontra un uomo misterioso, Gabriel Greco, esponente di un importante gruppo editoriale. Al primo sguardo comprende che qualcosa li lega in maniera indissolubile, spiritualmente ed esotericamente. Anche se convinta di non averlo mai visto prima. Da quel momento non vivrà che nel bisogno di ritrovarlo.

Ramona Adler non riesce più a distinguere il sogno dalla realtà. Non sa dove risieda la chiarezza. Crede di essere pazza, consulta uno psicoterapeuta. Alla fine, un bagliore di luce si fa avanti nella sua vita. E pare che ogni tassello torni al suo posto, la memoria, l’amore, il lavoro. Ma è davvero la verità?


RECENSIONI

Vuoi essere il primo ad inviarci la recensione di questo libro?
Scrivici a: annarita.paolicelli85@gmail.com

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora