“Tutto il sole che c’è” – Antonella Boralevi

0
239
Nessun Voto

FRASI

“Un uomo ha un colore solo, Ottavia. Non puoi essere onesto e disonesto. Vale anche per le donne. Ognuno di noi ha un solo colore.”

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è – La Nave di Teseo]

 

“La nostra mente percorre spesso vie che il nostro cervello non conosce. È un demone, è un folletto, sa quello che non sappiamo e trova il modo di dircelo, tessendo una trama di avvertimenti che, presi ciascuno a sé, sono impalpabili.”

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è]

Scopri più di questo libro

 

“Il cuore umano trova sempre un modo per difendere la sua tenacia. Sa reggersi alla speranza come a una fune che pende sull’abisso. “

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è]

 

“Come sceglie, la Morte, chi portarsi via? Forse si diverte con noi come i bambini con le figurine ritagliate nella carta. Forse ci gioca a dadi, con le nostre teste. Magari il Destino è un imbroglio, ci crediamo per toglierci il pensiero, per non avere responsabilità. Si dice Era destino, ma a me, non mi consola.”

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è]

 

“Leggevo, da ragazza, con la stessa intensità con cui altri giovani, in altri anni, si appassionavano alle droghe. Leggevo per vivere, e per dimenticarmi di me stessa. Mi trovavo insopportabile perfino io. Leggere, l’attività solitaria per antonomasia, mi si confaceva come un abito tagliato su misura.”

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è]

 

“Ma ci sono menzogne che salvano la vita. Menzogne fatte per il bene, menzogne che non sono tradimenti ma benedizioni. Sono il peso che il bugiardo si mette sulle spalle, sapendo che non se lo potrà togliere mai. Il peso della sofferenza levata a un altro, per prenderla su di sé.”

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è]

 

“È strano come la nostra anima si abitua all’insolito e ai cambiamenti, e subito ci trova un nuovo ordine, un andamento rassicurante. Serve molto coraggio, per avere paura.”

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è]

 

“C’è questa condanna, insita nell’essere sorelle. Ogni sorella è il metro di giudizio dell’altra. L’invidia intride l’ammirazione, la malevolenza il bene. E solo un soprassalto d’amore incondizionato salva le poche sorelle che sono capaci di regalarselo.”

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è]

 

“Mi godevo l’odore della carta, l’aspro della grafite, dell’inchiostro, il viso gioviale della cartolaia che ci salutava per nome. Mi pareva un confine, il giorno della cartoleria. Alle spalle ci lasciavamo l’estate, i sandali, le formine, le piste con le biglie dei ciclisti, le gite con il patino, la ciambella, la sabbia.
Davanti c’era un anno lunghissimo, nuovo come un regalo da aprire. Mi ricordo ancora l’espressione strana che mi faceva rimettermi le scarpe chiuse, immagino che assomigli a quella che provano gli astronauti quando scendono dalla navetta e camminano sulla Luna.”

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è]

 

“…la guerra è uno spazio sospeso, in cui ognuno diventa un altro.”

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è]

 

“…facemmo amicizia, quella amicizia che si fa in tempi in cui non sai cosa può succedere non un giorno, ma un’ora dopo. Intima, inspiegabilmente serena.”

[Antonella Boralevi, Tutto il sole che c’è]

 

Vota ora