“9.331 miglia” – Dario Petucco

0
58
Nessun Voto

FRASI

“C’è una netta distinzione tra il mio corpo e la mia mente. Per motivi e banalità quotidiane il mio corpo non è chiaramente sempre in viaggio; è la mia mente che non è mai statica. Alla mia fantasia occorre un niente per librarsi e partire. Ed è pure vero che in qualche situazione mi serve come difesa personale.”

[Dario Petucco, 9.331 miglia]

 

“Abbiamo dimenticato il gusto di camminare nei boschi, per le campagne, sulla battigia nelle fredde giornate invernali, oppure lungo stradine polverose che non esistono quasi piu. Conosciamo l’atlante e la geografia a memoria, i mezzi di comunicazione ci bombardano di notizie e usi di altre nazioni. Siamo tutti informatici e tecnologicamente avanzati, naviganti dell’era virtuale; ma a volte non conosciamo chi ci abita di fianco oppure cosa c’è a una manciata di chilometri dal nostro centro di gravità.”

[Dario Petucco, 9.331 miglia]

Leggi la nostra recensione

“Credo che, a distanza di anni, mi possa definire ancora un’anima solitaria, che vive fisicamente nel mondo assieme al branco, ma mentalmente lontano e in solitudine.”

[Dario Petucco, 9.331 miglia]

 

Vota ora