“9.331 miglia” – Dario Petucco

0
162
4.88/5 (8)

AUTORE: Dario Petucco
TITOLO: 9.331 miglia
EDITORE: Porto Seguro
GENERE: Narrativa

TRAMA

9.331 miglia è il diario di bordo di Dario Petucco (2021, Porto Seguro Editore, 222 pagine) dove l’autore, maresciallo della Marina Militare italiana ora in pensione, descrive di oltre tre mesi di navigazione verso i mari del Nord Europa agli albori del terzo millennio. Con tre navi cosiddette “grigie” per via del colore del loro scafo, salpate dal porto militare della Spezia, dopo avere lasciato le acque del Mare Mediterraneo e attraversato lo Stretto di Gibilterra ha navigato nell’oceano Atlantico, per raggiungere le fredde acque del Mar Baltico e del Golfo di Finlandia.
Non lasciatevi fuorviare dal fatto che sia un libro scritto da un militare su navi militari. Qui non leggerete di tattica e strategia militare, qualche manovra navale magari sì, ma su queste pagine, spesso scritte col cuore a guidare la penna, si racconta in maniera semplice e diretta un’esperienza di viaggio poco conosciuta.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

Leggerete le emozioni e alcuni intimi pensieri di Dario Petucco, la poco conosciuta vita a bordo dei nostri uomini in divisa prima che questo mondo fosse finalmente accessibile anche alle donne, le varie situazioni vissute dall’autore con qualche aneddoto di vita di giovane marinaio appena arruolato. E le descrizioni e curiosità dei vari porti e città toccate appassionano la lettura e permettono di scoprire i luoghi quasi fosse una guida turistica, arricchite da pensieri introspettivi ed emozioni dell’autore.
Insomma, 9.331 miglia di Dario Petucco è un libro che si legge con interesse e curiosità e vi porterà in navigazione verso le fredde acque lontane del nostro vecchio Continente.


RECENSIONI

Poco meno di vent’anni fa, il 18 Marzo 2002 dal porto di La Spezia partivano tre navi della marina militare italiana: la Nave Alpino e dietro di lei, come mamma chioccia e i pulcini dietro, seguivano due cacciamine, Chioggia e Crotone.

La missione che Dario Petucco e un centinaio di altri uomini si apprestavano a vivere è rimasta di certo nella memoria e nella storia di tutta la Marina: un’importante esercitazione nelle acque del Mar Baltico denominata Blue Game 2002. Questa avventura avrebbe tenuto per ben tre mesi i partecipanti lontano dalla loro terra e dalle loro famiglie.

Dario in questo libro-diario ha raccolto quei tre mesi, descrivendoli dettagliatamente, senza mai essere noioso, ripetitivo o difficile da leggere. Solcando prima le acque del Mare Nostrum e poi fendendo le possenti onde dell’oceano, le tre navi hanno baciato le terre di diverse città che hanno offerto loro accoglienza e buon cibo; divertimento e un senso di stabilità che in mare è più difficile avvertire.

Dario Petucco il mare, e più in generale la Marina Militare, ce l’ha nel sangue; cresciuto con questo mito nel cuore, inevitabile è stata la scelta di arruolarsi e vivere una vita costantemente a contatto con l’acqua salata; con il sole ad asciugare il sudore di giornate di duro lavoro; il canto di gabbiani come litania di giornate che faticavano a finire; l’ammaina bandiera al tramonto.

È di notevole difficoltà riuscire a scrivere un libro che è una cronaca di tre lunghi mesi in mare e contemporaneamente renderlo avvincente e accattivante, tenendo la soglia di attenzione del lettore sempre alta. Dario ci è riuscito.

Fedele resoconto di ben 9.331 miglia nautiche, cioè ben oltre 17mila chilometri, la storia lascia un dolce ricordo di avventura, di viaggio che è conquista di nuovi traguardi e vecchie consapevolezze; battesimi di nuove terre che offrono riparo e costante desiderio di un solo, unico rifugio; bandiere che calano col sole e, come un gioco di contrappesi, tirano su cieli neri e stellati.

Petucco, che in una personale e strana associazione ha richiamato alla memoria un po’ Hemingway e un po’ Stern, apre il suo libro proprio con un commento di quest’ultimo, che lo ha definito “vivace e piacevole”. E se lo dice Mario Rigoni Stern, c’è da crederci.

[©Martina Caruso per Le frasi più belle dei Libri…]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora