“Quella volta che…” – Daniela De Fazio

Primi appuntamenti e altre calamità

0
281
Nessun Voto

AUTORE: Daniela De Fazio
TITOLO: Quella volta che…
EDITORE: Brè Edizioni
GENERE: Narrativa

TRAMA

Tutte le donne prima di incontrare l’amore vero hanno vissuto primi appuntamenti disastrosi e storie d’amore finite male. Quella volta che… è una rubrica radiofonica dove tutte le donne hanno la possibilità di raccontare le loro disavventure amorose e quei famosi incontri da dimenticare. È il racconto di due anni di messa in onda fino al 2020, quando Daniela De Fazio decide di raccogliere tutte le storie e rivelare come nasce la famosa rubrica. Undici storie d’amore da leggere, fra risate, colpi di scena e il giusto sarcasmo, mixati con alcuni racconti della sua vita e di alcune amiche.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

In ogni storia ciascuna donna trarrà ispirazione perché tutte prima o poi nella vita si sono trovate incastrate con un uomo sposato, con un amore a distanza, con un perfetto latin-lover, con un tirchio, con un opportunista e come al solito, con il perfetto sfigato. L’amore ha davvero tante sfaccettature, ma bisogna lasciare che sia il tempo a farti conoscere le persone perché è l’unico in grado di svelarti la verità, quella che noi stessi abbiamo paura di scoprire.


RECENSIONI

Se vi è capitato di origliare una conversazione tra un gruppo di sole donne, molto probabilmente avrete pensato che quello che avevate appena ascoltato non poteva essere vero.
E invece lo era eccome!
La realtà è molto peggio di qualsiasi fantasia e l’autrice Daniela De Fazio vuole proprio mostrarci a cosa devono andare incontro molte donne single di oggi. Libere dalle stigmate negative della “zitellagine”, le donne che a trenta o quarant’anni si ritrovano sole devono ancora combattere contro uomini che non riescono a stare al passo con la corsa che ha intrapreso la controparte femminile. Indipendenti e realizzate, non possono tollerare né le bugie né le meschinerie che ancora gli uomini tentano di usare contro di loro per farle sentire sbagliate. Con pungente ironia, il lettore viene accolto in un raduno tra amiche, intente a raccontarsi le ultime disavventure in tema di appuntamenti galanti, prime uscite, inizi di relazioni zoppicanti e finali disastrosi.

Una trama che con leggerezza ci racconta esperienze reali, in un romance diverso dal solito, dove nessun principe verrà a salvare la donzella, ma sarà lei a trovare la sua strada, come fa la stessa autrice, che ci spinge a riflettere su cosa sia davvero importante per essere felici e serene in un modo così turbolento come quello in cui viviamo. Unica nota stonata del libro è forse la rappresentazione dell’eccessiva delusione, talvolta del dolore, che queste donne provano nei confronti degli uomini che le hanno ferite. Le protagoniste, tutte donne forti, emancipate, piene di qualità (forse troppe, data la quasi assenza di difetti), sembrano andare in confusione per una storia non riuscita, anche se magari sono le prime a non crederci.

L’essere state “scartate” lede qualcosa in loro, e devono necessariamente dimostrare di essere superiori. Se siamo davvero donne così realizzate, allora non dovremmo fare un dramma per un nonnulla insignificante. Questa rappresentazione può rischiare di rinchiudere la donna in quegli stereotipi maschili, dal quale invece l’autrice per la maggior parte della narrazione tenta di liberarci.

[©Gaia Del Riccio per Le frasi più belle dei Libri…]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora