“Non ci sono cavalli dentro le nuvole” – Manuela Cifarelli

0
171
4.67/5 (3)

AUTORE: Manuela Cifarelli
TITOLO: Non ci sono cavalli dentro le nuvole
EDITORE: Independently published
GENERE: Narrativa

TRAMA

Vera è una donna che vive con i suoi due figli adolescenti e il compagno Tiziano. La sua vita è stravolta da uno stalker, che la conduce lentamente nel baratro della follia. Improvvisamente, la donna si ritrova in una clinica psichiatrica dove non ricorda nulla, è confusa, non vuole uscire, non mangia e non parla con nessuno. L’unica cosa che ama fare è dipingere. Una sola persona riesce ad instaurare un rapporto con lei, un paziente anziano che con la dolcezza e l’affetto di un padre l’accompagna nel suo percorso di guarigione. Vera deve però accettare una dura verità: Claudio, con un’infanzia fatta di violenza alle spalle, si trova in clinica da anni per guarire da un disturbo mentale che lo ha portato a tormentare la moglie, conosciuta in Islanda e costretta a scappare con la figlia. Il suo stalker è invece un uomo crudele, completamente diverso da Claudio, che è un uomo distrutto e profondamente pentito.“Non ci sono cavalli dentro le nuvole”, scritto da un’autrice con una rara sensibilità introspettiva, è un romanzo che vuole mettere in risalto le riflessioni sulla vita, la speranza di poter cambiare le situazioni più dolorose con il potere dell’amore e soprattutto del perdono

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te


RECENSIONI

“Non ci sono cavalli dentro le nuvole” di Manuela Cifarelli è un libro in cui emerge come l’impronta familiare abbia un ruolo fondamentale nella vita di ogni persona.
Ciò che respiriamo, vediamo e apprendiamo dalle figure a noi più vicine vanno a caratterizzare nel bene o nel male tutte le nostre relazioni; Vera la protagonista del libro si fa portavoce di come il passato possa incidere e tornare nel presente.

Mediante l’uso dei flashback, l’autrice intreccia la vita passata e presente della protagonista ed è con questo passaggio che il lettore conosce attraverso la Vera bambina, quella adulta.
Da bambina Vera era molto sensibile, a tratti fragile, impaurita dalla sua insicurezza e dalla capacità di osservare e pensare che la fa sentire diversa e non capita.

“Custodivo i miei pensieri più complessi come un tesoro, non volevo tradirli dandoli in pasto al mondo. Dovevo preservarli dalla mediocrità, non meritavano di essere sminuiti, volevo mantenessero la loro importanza e dignità”.

La sua autostima è molto fragile in particolare a causa di due motivi: l’assenza del padre e la presenza di una mamma molto svalutante, crescendo anche le figure lavorative continueranno a rimandare alla protagonista un’immagine di sé, incapace e destinata al fallimento.
In mezzo a tante persone che minano costantemente il valore di Vera c’è una figura fondamentale, quella di un suo professore che a dispetto degli altri la sprona a fare, a credere in se stessa e successivamente quella di Tiziano che innamorato di lei l’accompagna e sostiene nel suo percorso.
In realtà Vera è la prima a non credere in se stessa e quindi a darsi dei limiti che vanno ad accentuare le sue paure, è priva di una struttura solida che gli permetta di saper affrontare con resilienza le vicende inaspettate della vita.

La Vera adulta si ritroverà ad essere oggetto di stalking da parte di un uomo con disturbi molto gravi, in realtà sarà proprio questo evento che, dopo averla destabilizzata, gli concederà la possibilità di dare una svolta alla sua esistenza.
La sua esperienza la porterà a fare scelte importanti, a mettere se stessa al primo posto e a difendere la bellissima donna che è, facendo in modo che nessuno abbia più la possibilità di svalutarla e decidere per lei.

Il libro di Manuela Cifarelli è caratterizzato da una grande delicatezza e sensibilità, la scrittrice con garbo è riuscita a toccare tematiche importanti che riguardano in maniera diversa ognuno di noi.
Il libro è percorso dall’aspetto psicologico che caratterizza ogni persona, mette in luce come gli aspetti irrisolti di noi stessi possono permeare tutta la nostra vita e in particolare come l’amore verso se stessi e la consapevolezza possano fare la differenza.
Un libro interessante per le donne che probabilmente potrebbero in alcuni aspetti rispecchiarsi in Vera e trovare quella spinta per rivoluzionare la propria vita partendo da se stesse.

©GAIA MICHELETTI per Le frasi più belle dei Libri…

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora