“Volevo essere una vedova” – Chiara Moscardelli

0
44
Nessun Voto

FRASI

“La mia vita non era un elenco di scelte sbagliate, ora lo capivo.
La domanda che mi aveva perseguitata: “se potessi tornare indietro a fare altre scelte, sarei ancora la stessa persona?” non aveva più senso.
Se incroniamo ciò che siamo stati, diventiamo qualcun altro.
Ero la persona che ero in virtù delle scelte, giuste o sbagliate che fossero. Ma erano le mie scelte.”

[Chiara Moscardelli, Volevo essere una vedova]

Scopri più di questo libro

 

“Non ci si libera dei problemi evitandoli, ma attraversandoli. Non è facile, si impara a farlo con il tempo. Il più delle volte l’istinto ci suggerisce di scappare per allontanarli. Ma quei problemi, piantati dentro di noi, si sedimentano, crescono, ci bloccano e influenzano i nostri gesti quotidiani, contaminano i rapporti, spesso fino a distruggerli.”

[Chiara Moscardelli, Volevo essere una vedova]

 

“Da una caviglia storta si guarisce, anche da una botta in testa, se non si entra in coma, ma da una scelta evitata non si può più tornare indietro. Ecco perché bisogna buttarsi nonostante la paura, ed ecco perché non dobbiamo lasciarci condizionare da lei.”

[Chiara Moscardelli, Volevo essere una vedova]

 

“Non tutti hanno la fortuna nella vita di incontrare qualcuno che riesce ad amarti per quello che sei.”

[Chiara Moscardelli, Volevo essere una vedova]

 

“Nulla rende più infelice l’uomo della mancanza di avventura. Il conforto di un futuro certo sembra dare sollievo allo spirito, invece lo uccide. La gioia di vivere nasce proprio dalla voglia di fare nuove esperienze, di andare incontro a un cielo sempre diverso, un orizzonte in costante movimento.”

[Chiara Moscardelli, Volevo essere una vedova]

 

Vota ora