“La mia prediletta” – Romy Hausmann

0
558
Nessun Voto

AUTORE: Romy Hausmann
TITOLO: La mia prediletta
TRADUTTORE: Daniele Alida
GENERE: Thriller
DATA USCITA: 28/10/20
EDITORE: Giunti

TRAMA

In una notte gelida una donna viene investita da un’auto sul ciglio del bosco. È incosciente e senza documenti. Con lei c’è una bambina di circa otto anni, pallidissima e dagli occhi di un azzurro glaciale. L’unica informazione che riesce a dare su sua madre è che si chiama Lena. A poco a poco, però, lo strano comportamento della piccola insospettisce i medici. Non conosce il suo cognome, né il nome di suo padre, né l’indirizzo di casa, perché vivono chiusi in una capanna in modo da «non essere trovati».

Il terrore sale quando la piccola afferma innocentemente che la mamma «ha ucciso per sbaglio papà» e adesso il fratellino Jonathan sta pulendo le macchie sul tappeto. Il commissario Brühling ha subito un’intuizione: quella donna non può essere che Lena Beck, scomparsa 14 anni prima. Ma c’è qualcosa di vero in ciò che racconta quella strana bambina?

La mia prediletta (Giunti 2020), è stato un grande bestseller internazionale, rimasto per mesi al 1° posto della classifica dello Spiegel e opzionato per un film di prossima uscita. Un successo confermato dal suo secondo thriller La mamma si è addormentata. I libri di Romy Hausmann sono tradotti in 24 Paesi.


RECENSIONI

Arrivare alle ultime 80 pagine senza aver ancora capito chi è il colpevole denota una bravura sorprendente dell’autrice, che riesce a tenere il lettore con il fiato sospeso fino alla fine! Il ritrovamento di una donna investita da un’auto sul ciglio del bosco prenderà in breve tempo una piega inaspettata e sconvolgente. Ad accompagnare la donna sull’ambulanza c’è Hannah, una bambina che fin da subito presenta uno strano comportamento che non sfugge agli inquirenti.

È attraverso il dialogo con gli infermieri e un insieme di disegni inquietanti, però, che si scopre una realtà ancora più inquietante: una capanna abbandonata nel bosco, un fratello rimasto lì a ripulire le macchie di sangue sul tappeto e un padre ormai morto, ritenuto il responsabile di questo scempio. Che la donna misteriosa ritrovata sia Lena Beck scomparsa misteriosamente 14 anni prima e riuscita a scappare al suo rapitore?

Quanto il passato sta condizionando il presente? E in che modo? Una trama contorta strutturata in maniera parallela a seconda dei tre diversi personaggi che vivono la medesima situazione.
Assolutamente consigliato agli amanti del genere che cercano una lettura ricca di suspence e colpi di scena!
Voto personale 4 su 5

©Alessia Bombino @il_segna_libro__

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora