“Quel che la marea nasconde” – María Oruña

0
70
Nessun Voto

FRASI

“Chi non è mai caduto in ginocchio? A volte la crepa che finisce per rompere il ghiaccio è piccola e poco rilevante. Una di quelle cose che capitano nella vita, che devi superare, perché le cose stanno così. Ma il barometro delle anime è volubile e capriccioso. Un giorno possiamo sopportare la catastrofe più grande, per soccombere il giorno dopo a una più piccola.”

[Marìa Oruña, Quel che la marea nasconde – Ponte Alle Grazie]

 

“La famiglia, sempre la famiglia… a volte è come un pozzo buio e scivoloso da cui fatichiamo a uscire, ma in altre occasioni si illumina di un amore incondizionato e potente, che ci salva.”

[Marìa Oruña, Quel che la marea nasconde]

Leggi la nostra recensione

“Certe notti ci conducono al completo scompiglio, a una deriva nella quale sappiamo sarà quasi impossibile recuperare la rotta.”

[Marìa Oruña, Quel che la marea nasconde]

 

“Esiste una sofferenza, una tristezza, che quando è molto profonda ci rimane dentro e ci ricorda chi siamo. Ma non succede niente, ci si può convivere e vedere comunque sorgere il sole. Non succede niente, hai capito? Ma se quel dolore lo tieni tutto dentro, se lo lasci marcire, ti trasformerai in un mostro.”

[Marìa Oruña, Quel che la marea nasconde]

 

“Doveva abituarsi, era così che girava e andava il mondo, e non poteva lasciarsi ferire da tutto ciò che simbolicamente le ricordava le sue perdite.”

[Marìa Oruña, Quel che la marea nasconde]

 

“Be’, vedi, fino a quando sei entrata dalla porta” […] “era come se mi mancasse metà corpo.”

[Marìa Oruña, Quel che la marea nasconde]

 

“Com’era possibile che in un mondo con tanti milioni di persone solo una potesse farla sentire in quel modo, indifferente a tutti gli altri? Né tempo, né distanza, né modo. Niente aveva importanza se incontravi un mistero in carne e ossa che, indifferente a ogni logica, ti faceva navigare verso un luogo inaspettato.”

[Marìa Oruña, Quel che la marea nasconde]

 

“Vai. Ma non dimenticare la strada di casa…”

[Marìa Oruña, Quel che la marea nasconde]

 

“La speranza è come un sussurro invisibile che ci protegge nelle spiagge deserte, che ci offre una possibilità in quell’orizzonte disegnato dalla linea dell’oceano. Lì, proprio lì, nella linea infinita, sappiamo che magari, forse, ci aspetta un po’ di luce. Ma non ci fidiamo con la fede cieca e priva di argomenti degli ottimisti, bensì con l’entusiasmo dei bambini, che sanno di avere appena iniziato a leggere il libro del tempo.”

[Marìa Oruña, Quel che la marea nasconde]

 

Vota ora