“Non chiamatelo revenge porn” – Francesca Florio

Storie di vittime presunte colpevoli

0
32
Nessun Voto

AUTORE: Francesca Florio
TITOLO: Non chiamatelo revenge porn
EDITORE: Mondadori
DATA USCITA: 21/06/22
GENERE: BiograFie

TRAMA

“Revenge porn” (traducibile con “porno per vendetta”) è l’espressione con cui viene comunemente indicata la diffusione non consensuale di immagini o video sessualmente espliciti da parte di un individuo – spesso un ex partner – allo scopo di denigrare la persona che compare nelle immagini, perlopiù donne e ragazze. Ma questi contenuti non sono semplici “vendette” e di sicuro non sono porno, ma una vera e propria forma di abuso sessuale.

Con la loro diffusione si vuole infatti punire la donna con la gogna pubblica, sapendo che chi li guarderà esprimerà un giudizio su di lei semplicemente perché l’ha vista nuda o, “peggio”, in atteggiamenti sessualmente espliciti. Ma perché queste donne vengono perseguitate, additate come poco di buono, minacciate e dileggiate pubblicamente?

Le immagini che ne “rovinano la reputazione” non sono fotografie in cui la vittima compare nell’atto di commettere un crimine abominevole o di compiere un gesto malvagio; non si tratta di testimonianze di comportamenti riprovevoli che ne dovrebbero compromettere la rispettabilità, ma sono solo momenti di intimità violati, l’espressione di una libera sessualità che viene però associata a qualcosa di abietto e disgustoso solo perché vissuta da una donna.

Non chiamatelo revenge porn racconta le storie vere di alcune di queste donne e ragazze che, senza alcuna colpa, hanno visto tradire la fiducia che avevano riposto in persone sbagliate. Oltre a queste storie di vite violate, Francesca Florio, grazie alla sua competenza in materia di diritto, fornisce strumenti e consigli legali per aiutare a prevenire il fenomeno e a proteggere le vittime future di questa ennesima forma di violenza di genere.


RECENSIONI

È con questo romanzo d’esordio che l’autrice Francesca Florio, dottoressa magistrale in giurisprudenza, delinea il reato di diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti e il come potersi tutelare. Spesso questo reato viene circoscritto al termine “revenge porn”, letteralmente porno per vendetta, anche se questi contenuti non rappresentano semplici vendette, ma vere e proprie forme di abuso sessuale e psicologico. Attraverso la loro diffusione, che ormai avviene mediante Internet, in breve tempo si arriva ad un numero indefinito di utenti e questo provoca nella vittima un senso di assoluta vergogna. Spesso chi pubblica o diffonde tali contenuti lo fa con lo scopo di deridere e mettere alla gogna, sapendo che chi lo guarderà, inevitabilmente, esprimerà un giudizio poco carino nei confronti di chi compare nel video solo perché in atteggiamenti intimi o espliciti.
La prima parte del libro è costituita da storie vere di donne e ragazze la cui unica “colpa” è l’aver riposto fiducia in persone sbagliate che non ci hanno pensato due volte prima di tradirle nel modo più vile che si possa pensare. La parte conclusiva, invece, si dedica a tutta una serie di consigli su come evitare di trovarsi in situazioni poco piacevoli o cosa fare se ci si trova già in queste situazioni. Il libro, inoltre, presenta tutta una serie di leggi dedicate a questo nuovo reato spiegate in maniera dettagliata e chiara per tutti. Insomma un libro consigliato in quanto affronta temi attuali fornendo una vera e propria guida alle nuove generazioni con la speranza che si affaccino ad una sessualità più genuina e consapevole possibile!
Voto personale 4 su 5

©Alessia Bombino @il_segna_libro__

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora