“Bugie di famiglia” – Nella Frezza

0
40
4.33/5 (3)

AUTORE: Nella Frezza
TITOLO: Bugie di famiglia
EDITORE: Salani
DATA USCITA: 05/07/22
GENERE: Narrativa

TRAMA

Non tutti i segreti sono uguali. Alcuni possono travolgere una vita intera. Italia, fine anni Sessanta. Antonio, giovane medico meridionale originario di Serente, sta avviando a Roma una brillante carriera e un solido progetto di vita con Eleonora. Una domenica riceve una chiamata dall’ospedale della sua cittadina: il padre, lo stimatissimo professore e farmacista Filippo D’Amico, ha avuto un gravissimo incidente di caccia e sta morendo. Antonio si precipita al suo capezzale, ma arriva appena in tempo per raccogliere uno sconcertante segreto, che si vede costretto a sigillare perché la madre malata non ne muoia, non lo sappia il fratello e l’onore della famiglia non venga infangato.

Lo rivela soltanto a Eleonora ed entrambi saranno vittime e artefici degli sviluppi, all’inizio inimmaginabili, che da tale segreto origineranno. Le bugie, però, anche quando non hanno le gambe corte, sono molto pazienti, logorano i rapporti un poco alla volta, per poi, a distanza di anni, presentare il conto con tutti gli interessi. Al suo primo romanzo, Nella Frezza indaga con scrittura inesorabile i fragili equilibri che tengono insieme le famiglie, in ogni luogo e in ogni tempo, e il male che facciamo a noi stessi per difenderci dal giudizio degli altri.


RECENSIONI

Filippo è sul letto di morte, dopo quel tragico incidente di caccia. Sa che non gli rimane molto e vuole quindi liberarsi di quel segreto, quel tormento che non lo fa vivere. Quando riapre per un attimo gli occhi, accanto a lui c’è Antonio, il secondogenito con una promettente carriera medica e a breve marito della dolce Eleonora.

Così quel macigno, quella verità indicibile, impensabile addirittura, ricade su Antonio. Ogni scelta, anche la più piccola sarà ora condizionata da quella rivelazione. Il baratro che si aprirà sotto i suoi piedi rischierà di risucchiare ogni cosa: il rapporto con Eleonora, la sua carriera, la sua famiglia d’origine e qualsiasi cosa in cui finora ha creduto.

La prima bugia ne richiamerà altre, fino alla vera e propria costruzione di una realtà parallela. Ma la verità, quando viene taciuta, chiede sempre il conto alla fine. E il prezzo da pagare sarà molto alto. Sullo sfondo di questa vicenda familiare, l’Italia nel ventennio ‘60-’80. Il tabù dell’aborto, gli attentati, un periodo di rivoluzione e di transizione.

“Bugie di famiglia” è il primo romanzo di Nella Frezza. Una scrittura asciutta e sintetica la sua, capitoli brevi che corrono dritti al punto.
La storia è colma di spunti, tocca in modo più o meno profondo diversi temi dell’Italia di quegli anni, raccontando il dramma della famiglia D’Amico.

La lettura scorre con grandi salti temporali, che permettono di raccontare vite intere in 400 pagine circa. L’unica stonatura, a mio avviso, è stato il modo di raccontare alcuni avvenimenti cruciali della storia. Se ripenso a questa lettura immagino una linea retta che corre dritta verso la sua fine, senza increspature, oscillazioni, gole profonde e risalite aspre. Un mare calmo, nonostante il vento del destino soffi forte su di lui.

©Martina Caruso per @lefrasipiubelledeilibri

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora