Perché qualunque cosa, qualunque orrore è meglio dell’ orrore vero: il nulla dopo la morte, quel vuoto davanti al quale inferno e paradiso, gioia e dolore, urlo e sorriso si confondono senza rimedio.

0
345

Perché qualunque cosa, qualunque orrore è meglio dell’ orrore vero: il nulla dopo la morte, quel vuoto davanti al quale inferno e paradiso, gioia e dolore, urlo e sorriso si confondono senza rimedio…Vivere oltre la morte. Non scomparire. E allora, pur di continuare a esserci, accetteresti anche l’ inferno…Di fronte all’ assoluto del nulla, a questo zero che la mente non riesce nemmeno a concepire, che senso ha cavillare fra premio e punizione? Io voglio esistere, solo questo!

[Raul Montanari – Strane cose, domani. – Baldini Castoldi Dalai]