“La bellezza rimasta” – Roberta Zanzonico

0
308
rimasta

AUTORE: Roberta Zanzonico
TITOLO: La bellezza rimasta
EDITORE: Morellini
DATA USCITA: 04/11/2022
GENERE: Narrativa

TRAMA

La bellezza rimasta

Chiara è una donna anziana che da ormai dieci anni vive nel passato poiché afflitta da una malattia che non le permette più di formare nuovi ricordi. Una condizione singolare, con un risvolto inatteso: permette, a chi parla con la signora Chiara, di tornare indietro a un momento nel tempo in cui la vita era sembrata gentile.

La donna non ricorda, per esempio, che Gioacchino, l’unico figlio del signor Morbidelli, è guercio poiché ha perso il senno e in un episodio psicotico si è strappato via un occhio. Giacché la signora Chiara ignora il presente, continua a chiedere al padre di quel figlio bello di pochi anni prima. Mentre la gente del paese sogghigna alla vista del signor Morbidelli, la donna è l’unica a riservargli la stessa cortesia di una volta.

Sarà così che l’uomo si troverà a cercare la smemorata nella speranza di rivivere attraverso lei i giorni andati. A uno a uno, gli abitanti del paesino si siederanno al tavolo della signora Chiara per ricevere la stessa consolazione: tornare indietro a quando si era (o si pensava di essere) felici.

_____

Proposto da Giulia Ciarapica al Premio Strega 2023 con la seguente motivazione:

«La bellezza rimasta di Roberta Zanzonico (Morellini, novembre 2022) rivela, a partire dallo strillo in copertina («Quando l’oblio porta la felicità»), tutta la sua originalità letteraria.

Non è soltanto un romanzo sul potere della dimenticanza e sulla forza che il passato esercita sulla nostra vita di tutti i giorni, ma è soprattutto una storia che ci pone di fronte a una grande, problematico ma definitivo quesito: non è forse più facile tornare indietro che andare avanti?

La psichiatra Roberta Zanzonico porta a termine un’operazione delicatissima, e lo fa ricorrendo alle migliori armi della narrativa: la sua voce è poetica ma energica, i personaggi nitidamente sfaccettati, la prosa coraggiosa e autentica.

La bellezza rimasta pone al centro la vita di una donna, Chiara, che ormai da dieci anni è ferma con la mente al passato e deve fare i conti con una malattia che le ruba i ricordi più recenti, impedendo di formarne altri.

Alla tragedia che la malattia porta con sé, si aggiunge però una consolazione per chi frequenta la casa della Signora Chiara: gli abitanti di Filaccione, grazie a lei e alla sua memoria fallace, possono tornare indietro nel tempo e illudersi di vivere ancora un tempo in cui credevano di essere felici.»


FRASI

“Quanto dovremmo aspettare per dimenticarci e ricominciare? Eppure, credo che quel che ci ha legati non si perderà ma si modificherà, prenderà altre forme, e mi chiedo quali io sia disposta ad accettare.”

Roberta Zanzonico, La bellezza rimasta – Ed. Morellini

_____
“…la vita ha il vizio di riproporre quel che non si riesce ad accettare, fino a quando quel qualcosa lo si deve vedere e affrontare e, se si può, perdonare.”

rimasta

Roberta Zanzonico, La bellezza rimasta – Ed. Morellini

_____
“Sai, ti ho perdonato per non avermi mai amata. Ma non so perdonarmi di averti dedicato tutta la mia vita.”

Roberta Zanzonico, La bellezza rimasta – Ed. Morellini

_____
“…non aveva alcun interesse per gli impulsi dettati dal cuore, era invece interessato a quel che poteva prevedere, come spesso accade a chi ha sofferto.”

Roberta Zanzonico, La bellezza rimasta – Ed. Morellini


RECENSIONI

“Chi avrebbe mai immaginato che la dimenticanza potesse essere un dono?”

“La bellezza rimasta”, romanzo di Roberta Zanzonico edito da  Morellini editore è il racconto della memoria, quella di Chiara un’anziana donna colpita da una forma di demenza che ha bloccato la sua memoria a breve termine.

Ancorata ai ricordi del passato, saranno proprio questi ad intrecciarsi con la vita, i dolori e le disperazioni presenti di tanti personaggi che attraverso Chiara avranno la possibilità di rivivere il passato sotto una prospettiva differente.

Memoria e ricordi sono un tema che toccano tutti noi, ci possiamo aggrappare al passato tanto da non vivere il presente, possiamo ricordare in maniera non sempre veritiera oppure guardare all’oggi senza ricordare che quello che ora è cambiato, un tempo lo amavamo.

Basta poco per ricordare…basta una sfumatura, un suono, un aroma e dalla mente riaffiora un qualcosa che può sapere di dolce o di amaro e Roberta Zanzonico attraverso le storie dei suoi personaggi mostra come la memoria e il ricordo  siano un qualcosa di condiviso da tutti, da cui non ci si può sottrarre.

Ogni personaggio del romanzo, a partire dalla sig.ra Chiara, porta in sé un gomitolo di malinconia fatta di delusioni, tradimenti, ferite dell’anima mai rimarginate e ognuno di loro, come ognuno di noi, cerca di sistemare nel presente ciò che non ha funzionato nel passato.

La scrittrice attraverso la sua narrazione indaga la mente umana, mette in luce le dinamiche che si mettono in atto per lenire il dolore che abbiamo dentro e Chiara, ferma con la mente a cinque anni prima, permette ad ogni personaggio di entrare in uno spazio neutro in cui le vicende negative non erano ancora accadute e la speranza era protagonista di ogni azione. 

La bellezza rimasta è un libro toccante e che fa riflettere, dalla lettura ognuno può trarre le proprie riflessioni e prendere spunto per una nuova consapevolezza che parta da ciò che si può fare ora e non da quello che non  è stato.

©Gaia Micheletti

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.