“La custode del miele e delle api” – Cristina Caboni

0
72
custode

AUTORE: Cristina Caboni
TITOLO: La custode del miele e delle api
EDITORE: Garzanti
DATA USCITA: 17/09/2015
GENERE: Narrativa

TRAMA – La custode del miele e delle api

Angelica non è mai riuscita a mettere radici. Non ha mai voluto legarsi a niente e nessuno, sempre pronta a fuggire da tutto per paura. C’è un unico posto dove si sente a casa, ed è tra le sue api.

Avvolta dal quieto vibrare delle loro ali e dal profumo intenso del miele che cola dalle arnie, Angelica sa di essere protetta e amata. È un’apicultrice itinerante e il miele è la sola voce con cui riesce a far parlare le sue emozioni.

Perché il miele di lavanda può calmare un animo in tempesta e quello di acacia può far ritrovare il sorriso. E Angelica sa sempre trovare quello giusto per tutti, è il suo dono speciale.

A insegnarglielo è stata Margherita, la donna che le ha fatto da madre durante l’infanzia, quando viveva su un’isola spazzata dal vento al largo della Sardegna. Dopo essere stata portata via da lì, Angelica ha chiuso il suo cuore e non è più riuscita a fermarsi a lungo in nessun luogo. Ma adesso il destino ha deciso di darle un’altra possibilità.

C’è un’eredità che la aspetta là dove tutto è cominciato, su quell’isola dove è stata felice. C’è una casa che sorge fra le rose più profumate, un albero che nasconde un segreto prezioso e un compito da portare a termine. E c’è solo una persona che può aiutarla: Nicola.

Un uomo misterioso, ma che conosce tutte le paure che si rifugiano nei grandi occhi di Angelica. Solo lui può curare le sue ferite, darle il coraggio e, finalmente, farle ritrovare la sua vera casa. L’unico posto dove il cuore può essere davvero libero.

Dopo lo strabiliante successo del Sentiero dei profumi, un bestseller adorato dai lettori e dalla stampa, venduto in tutto il mondo e che ha conquistato la vetta di tutte le classifiche italiane e straniere, Cristina Caboni ci regala un nuovo prezioso gioiello. Un romanzo emozionante e pieno di vita.

Una storia che ci prende la mano e ci porta dove i nostri sogni possono aprire la porta all’amore.

La custode del miele e delle api

custode


FRASI

E’ troppo facile giudicare. Ricordati sempre che gli altri siamo noi.

Cristina Caboni, La custode del miele e delle api
_____

Le parole arrivano finché possono.

Cristina Caboni, La custode del miele e delle api
_____

…spesso aggrapparsi a quello che fa più male è l’unico modo per continuare a vivere.

Cristina Caboni, La custode del miele e delle api

custode

_____

…la vecchiaia non è una questione di età anagrafica. Si diventa vecchi ogni volta che il cuore si spezza, ogni volta che qualcuno ti sporca, ogni volta che perdi la speranza.

Cristina Caboni, La custode del miele e delle api
_____

Concentrati sul momento, che poi passa e se invece di viverlo hai trascorso il tuo tempo a pensare ad altro, quello mica torna indietro perché tu nel frattempo ti sei distratta.

Cristina Caboni, La custode del miele e delle api
_____

Esiste davvero qualcosa di semplice quando affrontiamo quello che ci preoccupa? No, non credo. L’unica cosa certa è che tenendoci tutto dentro non riusciremo mai a vedere il problema per ciò che è realmente. Lo coveremo, lo custodiremo, e lui si nutrirà delle nostre paure diventando sempre più grande, più spaventoso.

Cristina Caboni, La custode del miele e delle api

custode

_____

Non erano pochi istanti di passione consumati in un letto non suo ciò di cui aveva bisogno, quello che desiderava. Ormai l’aveva capito, aveva bisogno di appartenere davvero a qualcuno.

Cristina Caboni, La custode del miele e delle api
_____

Quella notte, prima di scivolare nel sonno, comprese con spietata lucidità che quello che continuava a spaventarla non era l’attrazione che provava per lui. Non erano stati i suoi sguardi a turbarla, o le sue mani che a tratti l’avevano sfiorata. Ne era stato quel bacio a fior di labbra, e le sue carezze. No, quello che la impaurì davvero fu il senso di appartenenza che aveva provato. Era come essere fatti della stessa materia. Come udire la medesima melodia. Perché ogni parola, ogni azione, ogni respiro lei li aveva sentiti vibrare nella propria anima.

Cristina Caboni, La custode del miele e delle api

custode


RECENSIONI

Vuoi essere il primo ad inviarci la recensione di questo libro?
Scrivici a: annarita.paolicelli85@gmail.com

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.