“Meno male che ci siete voi” – Amanda Colombo

0
131

AUTORE: Amanda Colombo
TITOLO: Meno male che ci siete voi
EDITORE: Garzanti
DATA USCITA: 02/05/2023
GENERE: Narrativa

TRAMA – Meno male che ci siete voi

1. Quando entra un cliente, saluta sempre per primo. 2. Non chiedere mai al cliente cosa vuole, ma come puoi aiutarlo. 3. Ascolta il cliente con attenzione. 4. Mai giudicare. 5. Sorridi. Sorridi sempre.

6. Lascia che chi entra possa girare per ogni pertugio della libreria. 7. Quando entra un bambino, portati alla sua altezza. 8. Appena puoi, osa. Azzarda. Porta il cliente lontano dai suoi gusti abituali. 9. Leggi tanto, tantissimo. 10. Sii paziente. Scegliere un libro è come trovarsi un amico: c’è chi si butta e chi si avvicina con diffidenza.

All’alba dei trentacinque anni, Bianca abbandona le Dolomiti per lasciarsi alle spalle un ricordo doloroso e si trasferisce nel paese in cui ha trascorso l’infanzia, poco fuori Milano. Ha deciso di tornare nell’appartamento della nonna, lì dove è stata davvero felice.

Perché, sotto casa, c’è «La stanza di Virginia», la libreria del signor Marco, che l’ha sempre accolta con un sorriso e un buon consiglio. È cresciuta tra quegli scaffali polverosi, incartando volumi dietro il bancone e consultando i testi per le ricerche scolastiche.

Quando il vecchio libraio le annuncia che sta per chiudere, Bianca non riesce a crederci e, benché dispiaciuta, accetta la proposta di aiutarlo nei mesi che restano. Giorno dopo giorno, impara dal signor Marco i trucchi del mestiere: come prestare orecchio senza essere invadente o come interpretare i gesti dei clienti alla ricerca di un libro.

A riempire questa nuova vita ci sono anche le migliori amiche di Bianca, l’incontenibile Mavi e la paziente Dele, ognuna con i propri problemi, ma pronte a sostenersi a vicenda. Eppure, per poter andare avanti, Bianca sa di dover chiudere i conti con il passato.

E forse la libreria può rivelarsi un punto di inizio, sia per lei sia per le sue amiche. Da anni Amanda Colombo lavora come libraia e ha imparato a guidare i clienti nella scelta di un libro, scoprendo che, spesso, non sono alla ricerca solo di una buona lettura.

Dalla sua esperienza è nato “Meno male che ci siete voi”, un esordio che non è solo un inno alle librerie, ma soprattutto una storia di amicizia e crescita, che passa attraverso il dolore e rifiorisce grazie alla carta stampata. Perché non c’è un’età giusta per scoprire e inseguire una passione.

FRASI
La libreria è la farmacia dell’anima.

_____

…i librai non sono commercianti; non solo, almeno. I librai sono custodi.
Perché, vedi, il libro non è un oggetto, non è un prodotto qualsiasi: il libro è una creatura viva, figlia della testa e del cuore di un essere umano che – proprio come un genitore – l’ha messa al mondo trasferendoci un pezzettino della sua anima.

I libri so’ piezz’e core, in sostanza. E noi librai ogni giorno riceviamo fra le mani questi esserini compiuti, fragili e potentissimi, con la preghiera di chi li ha scritti di prendercene cura, di custodirli e di trovare a ognuno di loro la giusta casa. Il libraio è colui che, prima di mettere un libro in mano a un lettore – un lettore, non un cliente -, si sincera che sia la persona giusta: il lettore che capirà quel libro, lo amerà sempre, lo farà diventare parte della propria vita. Il lettore che ne diventerà il nuovo custode.

_____

…i libri, oltre a essere veri, sono vivi: sono carta e sangue, inchiostro e pensiero. Sono come noi: respirano, pesano, fanno rumore, rifrangono la luce, assorbono gli odori, raccontano la loro storia, invecchiano. Se non li cura nessuno, muoiono. Se qualcuno li ama, vivono per sempre. E io li amo tantissimo.

_____

“Ascolta il cliente con attenzione, anche se non parla di libri. Nelle sue parole sono racchiusi il suo carattere e le sue esigenze. Sono la chiave per trovare il libro giusto.

_____

Con il tempo imparerai a riconoscerli, i cuori tormentati: glielo leggi nello sguardo sfuggente, che non si ferma su nessuna copertina, nell’atteggiamento incerto e nervoso insieme, nel fatto che ti cercano con gli occhi ma poi distolgono subito lo sguardo, perché devono capire se possono fidarsi. […] non è difficile, sai? Quando incontri una persona che ti racconta una storia importante, che ti colpisce, poi te la ricordi. E noi, per poter dare il giusto consiglio, dobbiamo lasciarci colpire dalle storie di chi entra. È un patto che stringiamo, capisci? Tu ti fidi di me, io mi ricordo di te. E vedrai che, da quel momento, per quella persona la libreria sarà un po’ casa.

_____

Leggi tanto, tantissimo. Leggi in ogni momento libero. Cerca di leggere libri lontani dai tuoi gusti, esci dalla tua comfort zone. Potresti avere qualche sorpresa.

_____

Ma mi raccomando: resta come sei. Libera, curiosa, intraprendente. E non permettere a niente e nessuno di diri cosa è la felicità.


RECENSIONI

Non vedevo l’ora di parlarvi di questo libro.

Se ami leggere.
Se ami l’odore dei libri e tutto quello che li riguarda.
Se ami le librerie … e perché no, se ami anche un libraio ?

Questo è il libro giusto per te!

E se ancora non ti ho convinto/a sicuramente ti parlerò di amicizia, di saggezza, di scelte che fanno crescere e fanno ritrovare la serenità che ti spetta e che a volte la vita tenta di rubarti…

Ti parlerò di tre amiche e di un libraio, e qui penserai “cosa c’entrano tutti e quattro insieme?” e invece vedrai…

Un libro che in questo momento della mia vita ho “respirato” a pieni polmoni.
Spero che ti possa far sentire come ha fatto sentire me. Felice.

©AnnaR

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.