“Prometto di sbagliare” – Pedro Chagas Freitas

0
41
Prometto di sbagliare

AUTORE: Pedro Chagas Freitas
TITOLO: Prometto di sbagliare
TRADUTTORE: Paola D’Agostino
EDITORE: Garzanti
DATA USCITA: 19/05/2016
GENERE: Narrativa

TRAMA – Prometto di sbagliare

Il locale è affollato e rumoroso. L’uomo è seduto vicino alla finestra e guarda il cielo grigio, annoiato come ogni lunedì mattina. Improvvisamente si volta e lei è lì, di fronte a lui. Gli occhi carichi di stupore e l’imbarazzo tradito dal tremito delle dita che afferrano la borsa.

Sono passati anni dall’ultima volta che l’ha vista, il giorno in cui l’ha lasciata. Senza una spiegazione, senza un perché, se n’è andato spezzandole il cuore. Da allora, lei si è rifatta una vita, e anche lui. Eppure solo ora si rende conto di non avere smesso di amarla neanche per un secondo.

Per questo, quando lei cerca di fuggire da lui, troppo sconvolta dalle emozioni che la scuotono, l’uomo decide di fermarla. E nel loro abbraccio, in mezzo ai passanti, prometterle di tentare, agire, cadere, sbagliare di nuovo. Amarla. Davvero e per sempre.

Questa sembrerebbe la fine, ma non è che l’inizio della loro storia. Perché ogni loro gesto, ogni lettera che si scrivono, ogni persona che incontrano, ha un universo da raccontare. E l’amore è il filo rosso che lega tutto. Quante volte ci siamo chiesti com’era l’amore da cui siamo nati? Come si è sentito nostro padre la prima volta che ci ha tenuto in braccio? L’emozione più grande è quella di ritrovare quello che si è perso e amarlo di nuovo, come se fosse la prima volta.

FRASI

“Le persone che amo.
Le persone che amo hanno difetti. […] non temono le critiche ogni volta che si espongono facendo quel che hanno voglia di fare. E continuano, orgogliose, a sbagliare follemente e sempre follemente desiderano correggersi.

Le persone che amo hanno rughe sul volto anche se sono bambini, una pelle che gli insegna tutti i giorni ad andare avanti per non restare indietro, e una voglia incrollabile di cambiare il mondo in ogni gesto che fanno. Non sfuggono alle loro responsabilità come individui […]
Le persone che amo.

Le persone che amo sono complicate da capire, parlano a volte di cose strane, hanno desideri irrealizzabili e quel che è peggio è che cercano di esaudirli. Non perdono tempo a parlar male di chi agisce, non sprecano energia cercando le mancanze di chi ci ha provato. E continuano, leggere, a sviluppare le proprie teorie sull’esistenza, i loro manuali di tutte le specialità che la specialità dell’esser vivi racchiude.
Le persone che amo…

… se qualcuno gli chiede una mano non hanno problemi a dare il braccio intero se serve.
[…]
Le persone che amo.
Le persone che amo non sono le migliori al mondo. Ma sono persone.
Mi basta questo per poterle amare.”

_____

“L’amore esiste solo quando due mondi si uniscono senza avere la minima idea di come fare a unirsi.”

_____

“Per piacere porta qui le tue imperfezioni.
È quanto ti basta
a rendermi felice.”

_____

“L’amore può anche essere soltanto qualcuno che ci chiede di lasciarci proteggere, e ci protegge davvero.”

_____

“C’è un buco che non guarisce al centro di quel che provo. Torna tra le mie braccia, altrimenti cosa me ne faccio di questo corpo?”

_____

“L’amore arriva quando smettiamo di essere perfetti.”

_____

“Amare è sapere che perfino le sofferenze possono avere senso.”

_____

“Bisogna calpestare la terra per sapere come si cammina…”

_____

“Nessuno è perfetto, nemmeno tu.”

_____

“Guarda. Guarda sempre. Guarda molto. […] Non smettere mai di guardare. La vita succede negli occhi.

[…] Ci sono grandi difficoltà da superare, momenti in cui avrai voglia di non guardare. In quei momenti devi guardare ancora di più, in quei momenti devi aprire gli occhi ancora di più. In modo da vedere cosa puoi fare per vedere una cosa diversa. […] Devi veder bene per scegliere bene, per decidere bene. Anche se fa male, anche se pesa, anche se hai voglia di non guardare. Guarda. Guarda sempre.

[…] I più felici sono quelli che vedono meglio, quelli che vedono prima e più in fretta – e soprattutto quelli che vedono dal posto giusto. Tutto ha un posto giusto per essere visto. Cerca il tuo.

[…] Puoi anche stancarti, crollare perchè crollare è umano. Ma non smettere mai di guardare.”

_____

“Poche cose giustificano un imbroglio meglio dell’amore, e io anche se non sembra credo di amarti.”

_____

“Solo quello che fa piangere ha ragion d’essere.”

_____

“Solo chi sa andare in frantumi riesce a essere intero.”

_____

“Niente fa più male della felicità che non torna, la felicità che hai perso e che, ogni volta che la ricordi, ti dà un martirio grande almeno quanto la gioia che prima ti aveva dato.
Ma poi passa.
Il bello della vita è che tutto passa.”

_____

“Se non ti addormenti tutti i giorni con una voglia inspiegabile di tornare a svegliarti solo per stare tra le braccia della persona con cui ti sei addormentata, rinuncia ad amare, perchè, sappilo, solo ciò chi ci fa addormentare felici facendoci venire voglia di svegliarci felici è davvero amore.”


RECENSIONI

Non ho ben capito di cosa parla, all’inizio ho pensato si trattasse di scarsa concentrazione da parte mia, poi confrontandomi con altri lettori ho capito che la scarsa concentrazione è dello scrittore.
Lo definisco un ammasso di pensieri sparsi, a volte molto ripetitivi. Lui stesso non si definisce scrittore e come dargli torto…
Lui promette di sbagliare, io prometto di non leggere più nulla di questo autore.
È stato difficile arrivare all’ultima pagina e non nascondo che ad un certo punto ho cominciato a leggerlo pure al contrario per capirne il senso.
Ovviamente questo atto di disperazione non ha comunque portato a nulla.
Di positivo ho frasi particolari da proporre…ma solo questo.
©AnnaR

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.