Basterebbe respirare…

0
1371

Non esistono soltanto situazioni che stancano, esistono persone che ti sfiancano.
Ti giudicano per ogni passo che fai, ti guardano dall’alto in basso, ti fanno sentire “indegna” (di cosa poi?), a disagio e manipolano chi hanno intorno contro te. Ti senti stanca, frustrata perché quello che tu chiami rispetto loro lo chiamano “sano egoismo”, come se davvero esistesse la versione “stellata” di un qualcosa di marcio. Esiste il rispetto e basta!

Assorbono la tua energia e cominci a respirare solo se hai la possibilità di andare via da loro. Se ne vanno in giro ignari di ciò che fanno agli altri, ripieni di orgoglio e con sempre meno coscienza (se mai l’hanno avuta).

La soluzione migliore sarebbe allontanarle (così dicono) e mi sembra una giusta affermazione, ma… se non fosse possibile?

Allora ecco che entra in gioco un lavoro interiore. Ti è mai capitato di essere in un luogo ma con il cuore, testa essere altrove?
Lascia che il tuo corpo rimanga e manda la tua anima a farsi un giro in presenza di questa gente.

Non so se funziona davvero, ma dovrei provarci soprattutto per rispetto verso me stessa.

Nessuno, e dico Nessuno ha il diritto di calpestarti perché se lo fa probabilmente è solo perché ti teme, e se ti teme forse questa persona non è tutto questo granché.