“Biglietto blu” – Sophie Mackintosh

0
485

AUTORE: Sophie Mackintosh
TITOLO: Biglietto blu
TRADUTTORE: Norman Gobetti
EDITORE: Einaudi
DATA USCITA: 07/09/2021
GENERE: Narrativa

TRAMA

Biglietto blu

Da bambina, molto prima che le fosse consegnato il biglietto blu che porta nel medaglione, Calla conosceva già le regole della lotteria. Quando arrivano le prime mestruazioni, le ragazze sono convocate per estrarre il proprio biglietto: bianco significa matrimonio e figli; blu, invece, tutto il resto.

Da quel momento le due categorie conducono esistenze separate. L’assegnazione della sorte è legittima e inappellabile. Ora che è una donna adulta, con una solida carriera e una vita sociale tanto intensa quanto fatua, Calla sospetta che le possibilità promesse alle biglietto-blu non siano poi cosí sconfinate e allettanti.

Da un po’ di tempo pensa sempre piú spesso – e con bramoso trasporto – a carrozzine, latte caldo e manine paffute di bebè.

Nonostante la maternità sia appannaggio esclusivo delle biglietto-bianco, e non abbia quasi nessuna conoscenza in merito, Calla sente che nel suo corpo si agita un sentimento oscuro, un desiderio accecante che mostra un’unica, rischiosa, strada percorribile.

E proibita. Quando la sua gravidanza clandestina viene scoperta, Calla è costretta alla fuga. Con i pochi oggetti di un kit di sopravvivenza come unico bagaglio, questa sovversiva biglietto-blu intraprende un viaggio spericolato per non rinunciare al diritto di diventare madre.

Presto si accorge anche di non essere sola nella sua lotta. Sul cammino, infatti, Calla incontra altre donne che, come lei, non vogliono arrendersi a un destino imposto e si ribellano servendosi dell’arma piú potente: la scelta.

Biglietto blu


BIOGRAFIA

Sophie Mackintosh (nata nel 1988) è una scrittrice britannica e scrittrice di racconti. Il suo romanzo d’esordio, The Water Cure, è stato nominato per il Man Booker Prize 2018.

Mackintosh è nato nel Galles meridionale ed è cresciuto nel Pembrokeshire. Quando ha iniziato a scrivere, il suo focus iniziale era sulla poesia. Alla fine ha gravitato verso la narrativa in prosa, che ha combinato con vari lavori durante i suoi 20 anni.

È bilingue, e cita la mitologia gallese e Angela Carter come influenze. A Mackintosh piace correre e mangiare.

Il suo primo romanzo The Water Cure (La cura dell’acqua) è stato pubblicato nel maggio 2018. Secondo la recensione di The Guardian , il romanzo espone le parti della vita reale che di solito non vengono affrontate nel mondo.

L’editore di libri britannico Hermione Thompson, che lavora per i libri Penguin e ha pubblicato il romanzo, ha scritto sul romanzo, ” The Water Cure (La cura dell’acqua) è un romanzo sorprendente: si svolge in modo seducente, come un sogno (o un incubo), eppure parla con urgenza al preoccupazioni del nostro mondo. Preannuncia l’arrivo di una nuova voce radicale nella narrativa letteraria.

Il suo secondo romanzo, “Blue Ticket“, è stato pubblicato nel settembre 2020. È ambientato in un futuro in cui le donne possono diventare madri solo attraverso una lotteria di biglietti blu e bianchi. Il Times lo ha definito “avvincente, etereo”.

Il suo terzo romanzo, “Il pane maledetto”, sarà pubblicato nel marzo 2023 ed è ambientato intorno all’avvelenamento di massa di Pont-Saint-Esprit del 1951. Secondo The Telegraph , è “luccicante sogno febbrile di un romanzo”.

Fonte Wikipedia


ROMANZI

La cura dell’acqua
Biglietto blu


RECENSIONI

Vuoi essere il primo ad inviarci la recensione di questo libro?
Scrivici a: annarita.paolicelli85@gmail.com

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.