“Il confine dei giorni” – Alessandro Faino

0
901

AUTORE: Alessandro Faino
TITOLO: Il confine dei giorni
EDITORE: Il Rio
GENERE: Narrativa

TRAMA

Alcuni viaggi stravolgono le emozioni e la geografia del cuore. Luigi Fogliano nasce a Filadelfia da genitori salernitani emigrati adolescenti negli Stati Uniti ai primi del Novecento. Contabile in pensione e vedovo, alla vigilia degli ottant’anni decide di affrontare il fantasma delle proprie origini intraprendendo il viaggio in Italia sempre rimandato. Lo accompagnerà una nipote e, incontrato il cugino coetaneo, apprenderà notizie mai giunte in America vive nella memoria familiare.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

Fra queste s’impossessa di una verità amara: la ragione della partenza dal molo di Napoli dei propri genitori. Il confine dei giorni è un romanzo sull’emigrazione e sul sogno americano, ma è soprattutto un tentativo di raccontare la senilità, la famiglia e l’amore domestico attraverso la narrazione del senso della vita e del sacrificio del vivere come condizione di appartenenza al mondo.


RECENSIONI

“Il confine dei giorni” è la storia di una famiglia, più che del singolo protagonista. È soprattutto il racconto di quanto sia importante il passato di una famiglia per le generazioni a seguire, di quanto questo possa influire sul loro presente e sul loro futuro.
Leggendo la trama, mi ero convinta potesse essere il racconto del viaggio di “andata” (dall’Italia all’America, non so perché, ma mi richiamava molto alla mente “Furore” di Steinbeck) della famiglia Fogliano: sensazione totalmente sbagliata. È più un viaggio di “ritorno”, di chi, però, in Italia non è nemmeno mai stato. Il ritorno alle proprie origini, alla terra che ancora, a distanza di tutti questi anni, conserva ricordi e segreti mai svelati, nemmeno dai genitori ai figli: il vero perché della migrazione di parte della famiglia, il cui amore ha tenuto però legati due cugini ottantenni separati da un oceano.

Il senso di appartenenza ad un nucleo famigliare, che va oltre il legame tra genitori e figli o fratelli, si evince forte. A volte, forse, può sembrare anche irreale, se si pensa che si tratta di cugini (e figli di cugini) che non hanno mai avuto modo di conoscersi prima di allora. Il tema centrale attorno al quale ruota la trama del romanzo, quello della migrazione, è molto attuale: ancora adesso in Italia ci si sposta dal sud al nord in cerca di lavoro, dal nord al resto d’Europa e del mondo. Personalmente comprendo e condivido il desiderio di non perdere il legame con la propria terra, la propria famiglia ed i ricordi ad entrambe legati.

Lo stile della narrazione, però, mi ha reso difficoltosa la lettura, nella quale procedevo lentamente e spesso a fatica: ho trovato un po’ innaturale ed inverosimile la costruzione di frasi spesso infarcite di termini e concetti eccessivamente “pomposi”, nei dialoghi stessi pieni troppo frequentemente di metafore che, a volte, nella vita di tutti i giorni, è possibile utilizzare… ma non così spesso, non in situazioni confidenziali, ad esempio, tra un nonno ottantenne ed una giovanissima nipote. Un racconto sempre “piatto” fino alla rivelazione del mistero alla ricerca del quale si è andati, intraprendendo questo viaggio dall’America all’Italia.

Qualcosa non mi ha pienamente convinta anche nella struttura del romanzo stesso: quello che ho percepito, nella volontà dell’autore, era che venisse fuori quanto questo viaggio fosse importante per riscoprire la propria storia, come se fosse necessario a mettere insieme dei tasselli sempre stati fuori posto, non si sa perché. In realtà spesso la narrazione ha ruotato attorno alla vita del protagonista con riflessioni personali che poco avevano a che vedere con il viaggio intrapreso e che, perciò, mi risultavano come note stonate, difficoltà di vita e famiglia che erano indipendenti dalla storia principale, con la quale non trovavo un collegamento.

©Eleonora Nicolosi

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.