“L’aquilone” – Laetitia Colombani

0
398

AUTORE: Laetitia Colombani
TITOLO: L’aquilone
TRADUTTORE: MClaudine Turla
EDITORE: Nord
DATA USCITA: 26 Maggio 2022
GENERE: Narrativa

TRAMA

Quando si incontrano su quella spiaggia, sono come isole lontane. Léna viene da una ricca città francese ed è arrivata in India per sfuggire al dolore di una perdita che ha sgretolato le sue certezze. Preeti è una giovane insegnante di autodifesa, scappata dal matrimonio «riparatore» che i suoi genitori volevano combinarle con l’uomo che l’ha violentata.

Holy è un’umile cameriera chiusa nel silenzio, resa muta da una tragedia troppo grande per i suoi pochi anni. Eppure tutte e tre condividono la stessa voglia di ricominciare. Per Léna ricominciare significa aprire gli occhi sui propri privilegi e lottare per chi ha più bisogno; per Preeti significa ammettere che la forza fisica non basta perché le donne riescano a emanciparsi in una società che le governa e le umilia; per Holy significa imparare a leggere e a scrivere, realizzando il sogno di sua madre Smita, che voleva per lei un destino diverso da quello tracciato per gli intoccabili.

Nessuna di loro può farcela da sola, ma insieme diventano inarrestabili, un arcipelago capace di far fronte agli assalti di tradizioni e pregiudizi, allo scherno e alla collera. E, grazie al loro legame, ciascuna di loro troverà il coraggio di ribellarsi e di guardare al futuro con gioia e speranza.


RECENSIONI

Tre vite diverse accomunate da un’unica necessità: quella di sopravvivere. Un filo invisibile che le legherà per sempre in maniera indissolubile. Un romanzo che si fonda su un unico bisogno… quello di ricominciare. Léna è una donna ormai matura, viene da una ricca città francese e di mestiere fa l’insegnante.

Quando la vita la mette di fronte al dolore di una perdita decide di mollare tutto e recarsi in India, nella speranza che questo viaggio possa aiutarla a superare questo senso di abbandono. È qui in India che incontra Preeti, una giovane ragazza scampata ad un matrimonio combinato con un uomo che aveva abusato di lei e Holy, una bambina che per sopravvivere fa la cameriera al dhaba. Sarà proprio l’incontro con questa bambina a cambiare per sempre la vita di Léna.

Una grande povertà inasprita dalla rigidità delle caste, un forte analfabetismo e falsi miti ancora radicati nella società renderanno la missione di Léna difficile da realizzare. La forza del loro legame, però, le renderà inarrestabili e in grado di sfidare qualunque pregiudizio sociale. Un romanzo profondo che fornisce uno spaccato su un Paese in forte espansione, ma dove il divario tra ricco e povero è ancora ampio; un libro che esalta l’importanza di un’educazione scolastica vista come unico mezzo per sopravvivere ai soprusi e alle ingiustizie. Una narrazione scorrevole e coerente, ma che ogni tanto lascia qualche buco nella trama.
Voto personale 4 su 5

©Alessia Bombino @il_segna_libro__

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.