“L’enigma della camera 622” – Joël Dicker

0
1490
l'enigma

AUTORE: Joël Dicker
TITOLO: L’enigma della camera 622
TRADUTTORE: Milena Zemira Ciccimarra
EDITORE: La nave di Teseo
DATA USCITA: 11/06/2020
GENERE: Thriller

TRAMA – L’enigma della camera 622

Un fine settimana di dicembre, il Palace de Verbier, lussuoso hotel sulle Alpi svizzere, ospita l’annuale festa di una importante banca d’affari di Ginevra, che si appresta a nominare il nuovo presidente.

La notte della elezione, tuttavia, un omicidio nella stanza 622 scuote il Palace de Verbier, la banca e l’intero mondo finanziario svizzero.

L’inchiesta della polizia non riesce a individuare il colpevole, molti avrebbero avuto interesse a commettere l’omicidio ma ognuno sembra avere un alibi; e al Palace de Verbier ci si affretta a cancellare la memoria del delitto per riprendere il prima possibile la comoda normalità.

Quindici anni dopo, un ignaro scrittore sceglie lo stesso hotel per trascorrere qualche giorno di pace, ma non può fare a meno di farsi catturare dal fascino di quel caso irrisolto, e da una donna avvenente e curiosa, anche lei sola nello stesso hotel, che lo spinge a indagare su cosa sia veramente successo, e perché, nella stanza 622 del Palace de Verbier.

L’enigma della camera 622

enigma


FRASI

….Cosa siamo capaci di fare per difendere le persone che amiamo? È da questo che si misura il senso della nostra vita.

L’enigma della camera 622
_____

Il dolore non conosce regole.

_____

Spesso la gente pensa che per scrivere un romanzo si parta da un’idea. Invece una storia prende le mosse innanzitutto da una voglia: quella di scrivere. Una voglia che si impadronisce di te e che niente può ostacolare, una voglia che ti allontana da tutto.

l'enigma

_____

Sono un vedovo, solitario e infelice. Sai, non sono stato sempre così cupo e caustico. C’è stato un tempo in cui amavo la vita.
Ma dalla morte di mia moglie vivo nelle tenebre. Quando muore l’altro, è come se ti strappassero il cuore e poi ti chiedessero di continuare a vivere.
Da allora erro come un’ombra. Recito la commedia per sopravvivere, vengo qui al Palace turandomi il naso, copro tutti di grida, ma è solo una mascherata. È solo un modo per dimenticare chi sono.

L’enigma della camera 622
_____

L’uomo che sa farti ridere, sa farti vivere, perché non c’è cosa più bella, le aveva detto Sol.

_____

….L’amore non è tanto un’alchimia quanto l’opera del tempo. L’amore è soprattutto duro lavoro. Ti auguro di lavorare abbastanza da amare ed essere amata

L’enigma della camera 622
_____

Quando ami qualcuno, lo ami per sempre.

_____

Dove vanno i morti?
Ovunque ci si possa ricordare di loro. Soprattutto tra le stelle. Perché queste non cessano di seguirci, danzano e brillano nella notte, proprio sopra le nostre teste.

L’enigma della camera 622

l'enigma

_____

La vita è un romanzo di cui si conosce la fine: il protagonista muore. La cosa più importante, in fondo, non è come va a finire, ma in che modo ne riempiamo le pagine. Perché la vita, come un romanzo, deve essere un’avventura. E le avventure sono le vacanze della vita.

_____

Cosa siamo capaci di fare per difendere le persone che amiamo? È da questo che si misura il senso della nostra vita.

L’enigma della camera 622
_____

Dove vanno i morti? Ovunque ci si possa ricordare di loro. Soprattutto tra le stelle. Perché queste non cessano di seguirci, danzano e brillano nella notte, proprio sopra le nostre teste.

_____

Quando si vuole veramente credere a qualcosa, si vede solo quello che si vuole vedere.

L’enigma della camera 622
_____

Vivo un po’ nel passato…
Lo facciamo tutti.
E’ un buon modo di sopravvivere.

_____

Stai piangendo?”
“No, mi è solo finita un po’ di polvere nell’occhio”.
“E’ una risposta da romanzo” […] la polvere non ha mai fatto piangere nessuno.”
“La polvere dei ricordi, sì.

L’enigma della camera 622
_____

La morte impedisce di ritrovarsi, ma non può porre fin all’amore.

_____

I sogni non conoscono orari.

L’enigma della camera 622
_____

Amarsi non è un progetto.


RECENSIONI

Vuoi essere il primo ad inviarci la recensione di questo libro?
Scrivici a: annarita.paolicelli85@gmail.com

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.