“L’ipotesi del male” – Donato Carrisi

0
59
L ipotesi del male

AUTORE: Donato Carrisi
TITOLO: L’ipotesi del male
EDITORE: Longanesi
GENERE: Thriller

TRAMA – L’ipotesi del male

C’è una sensazione che tutti, prima o poi, abbiamo provato nella vita: il desiderio di sparire. Di fuggire da tutto. Di lasciarci ogni cosa alle spalle. Ma per alcuni non è solo un pensiero passeggero. Diviene un’ossessione che li divora e li inghiotte. Queste persone spariscono nel buio. Nessuno sa perché. Nessuno sa che fine fanno. E quasi tutti presto se ne dimenticano.

Mila Vasquez invece è circondata dai loro sguardi. Ogni volta che mette piede nell’ufficio persone scomparse – il Limbo – centinaia di occhi la fissano dalle pareti della stanza dei passi perduti, ricoperte di fotografie. Per lei, è impossibile dimenticare chi è svanito nel nulla. Anche perché la poliziotta ha i segni del buio sulla pelle, come fiori rossi che hanno radici nella sua anima. Forse per questo Mila è la migliore in ciò che fa: dare la caccia a quelli che il mondo ha dimenticato.

Ma se d’improvviso alcuni scomparsi tornassero con intenzioni oscure? Come una risacca, il buio restituisce prima gli oggetti di un’esistenza passata. E poi le persone. Sembrano identici a prima, questi scomparsi, ma il male li ha cambiati. Alla domanda su chi li ha presi, se ne aggiungono altre. Dove sono stati tutto questo tempo? E perché sono tornati? Mila capisce che per fermare l’armata delle ombre non servono gli indizi, non bastano le indagini.

Deve dare all’oscurità una forma, deve attribuirle un senso, deve formulare un’ipotesi convincente, solida, razionale… Un’ipotesi del male. Ma per verificarla non c’è che una soluzione: consegnarsi al buio.

Ordine serie:

Il suggeritore
L’ipotesi del male
L’uomo del labirinto
Il gioco del suggeritore

FRASI

I bambini possiedono la saggezza del mondo e, a volte, assecondano gli adulti come si fa coi pazzi.

_____

Ci insegnano a contare i secondi, i minuti, le ore, i giorni, gli anni… Ma nessuno ci spiega il valore di un attimo.

_____

Su un ripiano era esposta la collezione di orologi…tutti fermi nell’incantesimo dell’unica forza in grado di sconfiggere il potere del tempo: la Morte!

_____

Il bene di alcuni coincide sempre con il male di altri, ma è valido anche il contrario.

_____

C’é sempre un tributo da versare al proprio lato oscuro. Tutti indossiamo una maschera per nascondere la parte peggiore di noi.

_____

Un figlio era esattamente questo. Un senso nuovo, completamente diverso dagli altri cinque, che ti offre una percezione inimmaginabile di cio’ che ti circonda. E, improvvisamente, tutto quello che coinvolge la carne della tua carne ti riguarda direttamente.

_____

Pretendiamo sempre una retribuzione per i nostri sentimenti e quando non ci viene concessa lo consideriamo un tradimento.


RECENSIONI

Vuoi essere il primo a recensire questo libro?
Scrivici a: annarita.paolicelli85@gmail.com

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.