“Lupa nera” – Juan Gómez-Jurado

0
403

AUTORE: Juan Gómez-Jurado
TITOLO: Lupa Nera
TRADUTTORE: Elisa Tramontin
EDITOREFazi
DATA USCITA: 10/02/22
GENERE: Thriller

TRAMA – Lupa Nera

Antonia Scott e Jon Gutiérrez sono ancora alla ricerca di Sandra Fajardo, quando Mentor li convoca per un altro caso al momento più pressante. Si tratta della scomparsa di Lola Moreno, moglie di Yuri Voronin, tesoriere di un clan mafioso che opera nella zona di Malaga. Lola Moreno è svanita nel nulla da quando, in un centro commerciale, qualcuno ha cercato di ucciderla. Nel frattempo, il marito Yuri veniva brutalmente trucidato nella loro villa.

Ma Jon e Antonia non sono i soli a cercare Lola. È a questo punto che entra in scena l’ineffabile donna russa che risponde al nome di Čërnaja Volčica: la Lupa Nera, pericolosissima sicaria al soldo dei mafiosi. Dai paesaggi assolati dell’Andalusia, fino agli scenari innevati della sierra, Antonia Scott, sempre alle prese con i suoi demoni, dovrà affrontare una temibile nemica. Nel frattempo, il signor White e Sandra Fajardo non si sono certo dimenticati di lei…

FRASI

“Da quando nasciamo, sappiamo qual è il nostro destino. La culla si dondola sull’abisso, pronto a inghiottirla. La nostra vita non è altro che un lampo tra due oscurità infinite.”

_____

“Quanto più sola è una persona, più solitaria diventa. La solitudine le cresce man mano intorno, come la muffa. Uno scudo che inibisce ciò che potrebbe distruggerla, e che tanto desidera. La solitudine è cumulativa, si estende e si perpetua autonomamente. Una volta che quella muffa si incrosta, rimuoverla costa una vita.”

_____

“La compassione è una nebbia in cui perdersi. La vendetta proviene dall’odio, e l’odio è tangibile, una cosa che si può brandire come un’arma.”

_____

“Gli uomini sono facili da manipolare. Alcuni più di altri. Per quasi tutti, il sesso è una motivazione sufficiente.”

_____

“I canili condividono qualcosa con gli obitori, le case di riposo e i cimiteri. Li mettiamo nel posto dove meno probabilità abbiamo di vederli. Perché nessuno vuole sapere che succede realmente oltre quelle alte recinzioni, sebbene intuiamo che nascondano una realtà che non vogliamo affrontare.”

_____

“Ogni bambino che sia esistito e sia rimasto solo conosce bene quel mostro. Abita nel lasso di tempo che passa tra quando gridiamo, chiamando nostra madre, perché le ombre hanno rivelato una grinfia, un muso assetato di sangue, e il momento in cui lei appare. In quell’attesa, la madre è morta in mille orribili modi, lasciandoci alla mercé dell’oscurità.”

Juan Gómez-Jurado, Lupa Nera – Ed. Fazi

“Aspettare una telefonata, un SMS, un WhatsApp o un messaggio di Grindr è un supplizio ai giorni nostri. Abituati all’imediatezza, alla doppia spunta, alla risposta istantanea, siamo diventati capricciosi. Infantili.”

_____

“L’acqua spegne il fuoco e gli anni l’ardore.”

_____

“Tutti i branchi di predatori sono uguali, a prescindere dalla parte di mondo in cui ti trovi. Cani. Presi uno alla volta, non sono niente. Quando si mettono insieme, si credono capaci di tutto. Legittimati a fare tutto.”

_____

“Se c’è una cosa che Lola ha imparato di questo nostro mondo moderno è che la verità non conta. Importa soltanto quella versione della realtà che combacia con i tuoi desideri e le tue aspirazioni.”

_____

“L’odore dopo la pioggia. Si chiama petricore.”

Juan Gómez-Jurado, Lupa Nera – Ed. Fazi

RECENSIONI

Vuoi essere il primo ad inviarci la recensione di questo libro?
Scrivici a: annarita.paolicelli85@gmail.com

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.