“Sulla sedia sbagliata” – Sara Rattaro

0
40

AUTORE: Sara Rattaro
TITOLO: Sulla sedia sbagliata
EDITORE: Garzanti 
DATA USCITA: 28/05/2015
GENERE: Narrativa

TRAMA – Sulla sedia sbagliata

“Ci sono cose che solo una mamma può capire. E che, purtroppo, solo una mamma può sentire”. Una madre rimane sempre una madre. Non smette mai di esserlo. Qualunque cosa accada. Anche quando non esiste nulla di più difficile al mondo. Lo sa bene Francesca, che ogni settimana va in carcere a trovare suo figlio accusato di un reato gravissimo: omicidio.

Lei che continua a domandarsi dove abbia sbagliato. Perché negli occhi di Andrea fatica a riconoscere il bambino che ha cresciuto. Ma il suo cuore non può fare altro che proteggerlo. E la missione di ogni madre. Proprio quella missione che Teresa sente di aver fallito nel momento in cui sua figlia le è stata strappata via troppo presto in un incidente d’auto.

Lei non era lì a difenderla per non lasciarla andare. Un dolore troppo grande che l’amore materno di Teresa non riesce ad accettare, al punto da creare una realtà diversa in cui la ragazza gira ancora per la casa a portare luce con il suo sorriso. Francesca è la madre di un carnefice, Teresa la madre di una vittima.

Eppure sono solo due donne che devono in qualche modo superare la sconfitta delle loro speranze, dei loro sogni di un futuro felice per i figli. La loro sofferenza assume le stesse tonalità, usa le stesse parole, piange le stesse lacrime.

Perché il confine tra l’errore e la verità si confonde. Non è mai netto. L’amore più puro può trasformarsi in un peso troppo grande da sopportare. Può fare male o far sbagliare…

Sulla sedia sbagliata

 


FRASI

Sento formicolare le mie mani. Tu dormi e io vorrei entrare dentro di te. Vorrei avere la forza sufficiente a spaccare il tuo guscio e rendere la tua vita un posto dove ti piaccia stare ma piuttosto che perderti sarei disposta a guardarti dormire per sempre.

Dimmi, ti prego, dove sei ora, cosa stai guardando, a cosa pensi. Prova a spiegarmi, se ci riesci, perchè non posso stare lì, appoggiata al tuo petto e ascoltare la tua voce sussurrare qualsiasi cosa.

Spiegami perchè ogni pensiero parla di te, del tuo naso perfetto, del tuo odore che mi trascina, del sapore della tua pelle scura. Prova a raccontarmelo perchè a me si ferma il cuore se solo ci provo.

Vorrei vivere in questo sogno perchè ci sei tu, e poco importa se dovessi perdere tutto quello che ho per questo, tanto senza di te il mio tutto non ha più senso. Raccontami, ti prego, tutto quel mondo folle che hai dentro, per cosa bruci in questa notte bollente, sfondo perfetto per i nostri corpi uniti in uno solo.

Sara Rattaro, Sulla sedia sbagliata
_____

Quando qualcosa colpisce un figlio c’è una sola cosa che si assomiglia sempre: quello che prova sua madre.

_____

Il vero sangue lo tirano fuori solo le parole, soprattutto quelle non dette.

Sara Rattaro, Sulla sedia sbagliata

sedia

_____

Quando si prova un dolore immenso ci si racchiude in se stessi. Si vorrebbe solo dormire per mesi o, magari, anni, e svegliarsi quando tutto quello che ci fa male si è trasformato in un ricordo. Ma ci sono sostanze nel nostro corpo che aiutano a sentire meno il dolore, sono antidolorifici naturali e l’istinto di sopravvivenza fa il resto.

_____

Noi, amanti per forza e legati per sempre, noi, senza più paure da vivere, senza più sogni da realizzare, consapevoli che il mondo non si fermerà davanti al nostro dolore ma che non potrà toglierci nient’altro. E che questo non può capirlo nessuno tranne noi e chi ci assomiglia.

Sara Rattaro, Sulla sedia sbagliata
_____

Ricordo ogni momento nel quale sono stata felice e so esattamente il perché. A tutto il resto è difficile dare un nome.

_____

… accanto a te c’è sempre un pubblico infinito pronto a sbranare la tua esistenza e affamato di tutti i tuoi pensieri.
Tutti sapevano, tutti capivano e giudicavano quello che era successo a me.
Appunto, a me e non a loro.

Sara Rattaro, Sulla sedia sbagliata

sedia

_____

Se la vita ti toglie qualcosa, è solo perchè ha intenzione di restituirlo sotto un’altra forma?

_____

Un incendio muore da solo se non si apre la finestra per alimentarlo. Io non trovo la forza di chiuderla e il mio cuore è ancora intrappolato nelle fiamme.

Sara Rattaro, Sulla sedia sbagliata
_____

L’amore è come l’elio, gonfia come un palloncino il tuo cuore e ti fa sentire parte di qualcosa di immenso. Ma l’amore non è un’equazione perfetta e spesso è anche senza una soluzione logica. È come l’ossigeno per un neonato, quando hai imparato a respirare la tua vita dipende completamente da quel gas.

_____

Non si può vivere senza lasciar traccia di sè.

Sara Rattaro, Sulla sedia sbagliata
_____

Avevo la sensazione che a lei bastasse questo. Riuscire a attirare l’attenzione su di sè, anche se solo per pochi istanti.
Le dava un intenso senso di potere. E nei suoi occhi potevo leggere la piena soddisfazione che era riuscita a strappare, avendo convinto qualcun altro che lei era una e la sola vittima.

_____

Dietro un cuore colpevole ce n’è sempre almeno un altro che di quella colpa si trascina dietro solo la vergogna e la paura.

Sara Rattaro, Sulla sedia sbagliata
_____

Sai, c’è una parte di questa città che non riesco più a attraversare. E’ quella piena di luce, dove i palazzi sembrano ristrutturati, i negozi sono aperti, i caffè pieni all’ora di punta e le urla dei ragazzi ne riempiono gli spazi. Ma poi mi accorgo che questa città io non riesco a attraversarla nemmeno quando fa buio, quando il silenzio l’avvolge o l’alba la spacca in due. No, io la mia città ora la riesco solo a immaginare perchè insieme a te è sparita anche lei.

_____
Considero il tempo speso leggendo tutto tempo vissuto senza pensare. Stare chiuso in pochi metri e avere tutto il tempo a disposizione per pensare può diventare il più grande dei tuoi problemi.
Sara Rattaro, Sulla sedia sbagliata

sedia


RECENSIONI

Vuoi essere il primo ad inviarci la recensione di questo libro?
Scrivici a: annarita.paolicelli85@gmail.com

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.