“I miei giorni alla libreria Morisaki” – Satoshi Yagisawa

0
728

AUTORE: Satoshi Yagisawa
TITOLO: I miei giorni alla libreria Morisaki
TRADUTTORE: Gala Maia Follaco
EDITORE: Feltrinelli
DATA USCITA: 07/06/2022
GENERE: Narrativa – Oriente

TRAMA – I miei giorni alla libreria Morisaki

Jinbōchō, Tōkyō: il quartiere delle librerie, paradiso dei lettori. Benché si trovi a pochi passi dalla metropolitana e dai grandi palazzi moderni, è un angolo tranquillo, un po’ fuori dal tempo, con file di vetrine stipate di volumi, nuovi e di seconda mano.

Non tutti lo conoscono, i più vengono attratti dalle mille luci di Shibuya o dal lusso di Ginza, e neppure Takako – venticinquenne dalla vita piuttosto incolore – lo frequenta, anche se proprio a Jinbōchō si trova la libreria Morisaki, che appartiene alla sua famiglia da tre generazioni: un negozio di appena otto tatami in un vecchio edificio di legno, con una stanza adibita a magazzino al piano superiore.

È il regno dello zio Satoru, che ai libri e alla Morisaki ha dedicato la vita, soprattutto da quando la moglie lo ha lasciato. Entusiasta e un po’ squinternato, Satoru è l’opposto di Takako, che non esce di casa da quando l’uomo di cui era innamorata le ha annunciato che sposerà un’altra.

Ed è proprio lui, l’eccentrico zio, a lanciarle un’imprevista ancora di salvezza proponendole di trasferirsi al piano di sopra della libreria in cambio di qualche ora di lavoro. Takako non è certo una gran lettrice ma, quasi suo malgrado, si lascia sorprendere e conquistare dal piccolo mondo di Jinbōchō.

Tra discussioni sempre più appassionate sulla letteratura moderna giapponese, un incontro in un caffè con uno sconosciuto ossessionato da un misterioso romanzo e rivelazioni sulla storia d’amore di Satoru, scoprirà pian piano un modo di comunicare e di relazionarsi che parte dai libri per arrivare al cuore. Un modo di vivere più intimo e autentico, senza paura del confronto e di lasciarsi andare.

FRASI

…ero sempre stata incapace di esprimere i miei sentimenti, e per capirci io stessa qualcosa avevo bisogno di restare da sola e rimuginarci per un po’.

_____

Per molti amanti della lettura comincia tutto dall’incontro con un libro che si trasforma in un’esperienza indimenticabile.

_____

Dopo aver spiccato il volo con il mio bagaglio di grandi illusioni, dopo aver girato il mondo, sono approdato nel posto a me più familiare, quello della mia infanzia: è buffo, no? Ma sì, dopo tutto questo tempo sono tornato. Ormai sapevo che non era un problema di luoghi, ma di cuore. Ovunque mi fossi trovato, in compagnia di chiunque, il mio posto sarebbe stato quello in cui ero certo di non stare mentendo al mio cuore.

_____

“Voglio che tu mi faccia una promessa […]  Non aver paura di innamorarti. Cerca di amare più che puoi. Anche se rischi di soffrire, ricordati che una vita priva di amore è molto più triste. Mi tormenta il pensiero che per quello che ti è capitato tu possa chiuderti in te stessa. Amare è meraviglioso. Non dimenticarlo mai. Chi ti ha amato se ne ricorderà per tutta la vita. E quel ricordo scalderà il suo cuore.”

_____

La gente si fa spesso idee sbagliate […] Si può essere parenti, compagni di scuola o colleghi di lavoro per anni, ma se non ci si sforza di entrare davvero in connessione con gli altri è come se non ci si conoscesse affatto.

_____

“Anche se ho lavorato in libreria non sono molto esperta.” […]
– “Non si tratta di essere esperti o novellini. Se la mette in questi termini, allora neanche io ne so poi tanto. L’importante è imbattersi in un libro e trarne delle emozioni.”

_____

Iniziai a leggere un libro dopo l’altro. Quei vecchi libri nascondevano storie per me inimmaginabili. E non mi riferisco solo a ciò che raccontavano. Dentro ognuno trovai tracce del passato: sottolineature, segnalibri, fiori secchi… Erano incontri che superavano le barriere temporali. possibili solo attraverso i vecchi libri.


RECENSIONI

“Necessario”.

Completamente attratta da questo libro, ho deciso di acquistarlo.
Dentro me è da un po’ che sentivo la necessità di leggere qualcosa di bello e questo testo non mi ha delusa.

“Comincia tutto a Tõkyõ, nel più grande quartiere di librerie del mondo”, precisamente a Jinbõchõ.

Takako, la nostra protagonista, non se la passa benissimo.
All’improvviso perde il suo amore e il suo lavoro; viene sbattuta letteralmente fuori dai suoi sogni.

I giorni passano tutti uguali, aspettando forse qualcosa dal cielo o forse no…
Qualcosa, però, davvero arriva, una chiamata da parte di Satoru, suo zio, che la invita a stare da lei per un po’ presso la libreria Morisaki, negozio di famiglia.

Lei ricorda lo zio Satoru come un tipo strano, eccentrico, irresponsabile, ma nella condizione in cui si trova, questa appare decisamente una proposta conveniente.

Dire che la sua vita cambia, sarebbe inesatto.
Takako è presente con il corpo ma tutt’altro con la mente.
Satoru con una scusa la invita ad uscire. Una sera soltanto.

Takako non si preclude questa serata, nonostante non ne abbia voglia, pensando che una volta accontentato lo zio tornerà a passare le sue giornate nel futon (letto giapponese).

Dopo una bellissima serata, gli occhi si aprono.

Diversi personaggi saranno presenti in questa storia, ma della trama non dirò più nulla.

“I miei giorni alla libreria Morisaki” è un libro di quelli che curano il cuore quando pensi che ormai niente ti tange ed è in grado di emozionarti.
A tratti ironico, è stato bello sorridere tra queste pagine; ah e dimenticavo… si parla anche di libri!

Perché passa in secondo piano questa cosa per me, perché è vero che l’ambiente è sognante, in quanto, per la maggiore, è nella libreria che si svolge la storia, ma non è essenziale.
È l’insieme a fare di questo libro un libro meraviglioso. Provare per credere.

Ovviamente non ero pronta a lasciare andare questi straordinari personaggi, e così ho comprato anche il sequel la sera stessa in cui l’ho finito: “Una sera tra amici a Jinbocho

©AnnaR per @lefrasipiubelledeilibri

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.