“Piccoli miracoli e altri tradimenti” – Valeria Parrella

0
105

AUTORE: Valeria Parrella
TITOLO: Piccoli miracoli e altri tradimenti
EDITORE: Feltrinelli
DATA USCITA: 13/02/2024
GENERE: Narrativa

TRAMA – Piccoli miracoli e altri tradimenti

“La misura del racconto è un piccolo miracolo, un luogo della letteratura dove ‘piccolo’ non diminuisce la quantità del miracolo ma la rende esatta.

In questo libro di racconti, scritto da una lettrice di racconti, poi, ci sono altri piccoli miracoli, storie inventate e raccolte all’incrocio tra l’umano e il divino, in quel punto della strada, cioè, in cui le storie quotidiane appaiono eroiche, quelle eroiche sono naturali e il destino non è altro che una delle possibili variazioni del caso.

Lì, a guardare bene, c’è un pantheon in attesa di essere colto: nelle città, nei bar, sulla spiaggia, tra le lenzuola e durante una partita di tennis. A svelare l’intersezione basta un tradimento, subìto o inferto, da sé e dall’altro; tradisce chi non riesce o non vuole aderire alle circostanze.

Qui nessuno sta dove dovrebbe stare” (Valeria Parrella).

Tradimenti che sono essi stessi miracoli, occasioni per fermarci un momento e cogliere l’opportunità di sfuggire a noi stessi oppure di esserlo più che mai, perché nessun modello narrativo come il racconto è in grado di regalarci illuminazioni, e nessuno ci riesce come Valeria Parrella.

Piccoli miracoli e altri tradimenti

piccoli


FRASI

Tu non riesci a decidere: lo faccio io. E per fartelo capire devo fare come si fa con tutti: sottrarmi. Niente più baci, né abbracci, niente paroline nell’orecchio, niente mani addosso. Non mi vedi piú.

Valeria Parrella, Piccoli miracoli e altri tradimenti

RECENSIONI

Questo è un libro di racconti brevi e scritti con una bella padronanza della lingua. Tante le storie, tanti i personaggi, tante le sensazioni che suscita. Ogni racconto è intriso in un certo qual modo di tristezza ma che é ampiamente equilibrata se non superata da tanta ironia.

Pagina dopo pagina la Parrella ci porta dentro stanze o sotto i portici e ci fa vedere tutto e ce lo fa anche sentire con l’udito e con l’olfatto.
Scrittura vivida.

I suoi sono racconti che parlano di vita quotidiana nei suoi molteplici colori. Il lettore mentre legge riflette sul passare del tempo e sul fatto che questo trascorrere porta inevitabilmente ad un cambiamento.

Tutti i personaggi dei racconti hanno a che fare con il cambiamento.

E via via si incontra una donna moglie e madre che sente la pesantezza di una vecchiaia che vede vicina, si legge la nostalgia di una giovinezza piena d’energia, si legge di tradimenti visti come un’evasione da sé stessi, un segreto da celare che ti rende vivo.

Di fondo la ricerca d’amore che vive nel presente e nel passato…
Personalmente mi ha conquistato l’uso di metafore e concetti idonei a palesare una analisi della sensibilità e interiorità della donna.

Scrittura veloce, rapida, leggera eppure alcuni personaggi restano sottopelle, sia maschili che femminili. La Parrella a mio avviso ci mostra in ogni racconto una sfumatura dell’esistenza che tutti viviamo.

La copertina per me é accattivante.
Consigliato.

©Maria Elena Bianco per @lefrasipiubelledeilibri

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.