“Donne che comprano fiori” – Vanessa Montfort

0
60
Donne che comprano fiori

AUTORE: Vanessa Montfort
TITOLO: Donne che comprano fiori
EDITORE: Feltrinelli
DATA USCITA: 22/11/2018
GENERE: Narrativa

TRAMA – Donne che comprano i fiori

Nel negozio di Olivia, nel quartiere più bohémien di Madrid, all’ombra di un olivo centenario, si incrociano le vite di cinque donne che comprano fiori.

Tutte all’inizio lo fanno per gli altri, mai per sé: Victoria li compra per il suo amante segreto, Casandra per ostentarli in ufficio, Aurora per dipingerli e Marina per una persona che non c’è più. Dopo la perdita del marito, infatti, Marina si sente completamente smarrita. Mentre cerca disperatamente un modo per rimettersi in piedi, si imbatte per caso in Olivia e accetta di lavorare nel suo Giardino.

Lì conoscerà altre quattro donne, molto diverse tra loro, ma che, come lei, stanno attraversando un momento cruciale della propria esistenza… Un viaggio nei sogni e nei desideri delle donne di oggi, alla conquista dell’indipendenza.

FRASI

«Se gli uomini sapessero… che per noi… l’amante migliore del mondo è quello che dopo ti gratta la schiena!»

_____

“La rosa rossa è il simbolo dell’amore segreto, perché è uno dei pochi fiori che si rinchiudono nel proprio cuore e, quando apre la corolla, è già sul punto di morire.”

_____

“Per ricostruirsi, ogni essere umano ha bisogno di trovare la propria oasi personale. Un luogo che racchiuda la pace anelata, in cui circondarsi delle cose che ci rendono felici per isolarci in loro compagnia quando ne abbiamo bisogno. Una tana in cui andare in letargo, per quanto sia estate. Una serra con un microclima perfetto per crescere, trasformarci e tornare forti.”

_____

“Il cervello è quello che evolve e invecchia, ma il cuore continua a essere sempre bambino fino a quando non smette di battere. Per questo ci si può innamorare di nuovo, perché è il cuore che comanda.”

_____

“Il pessimista si lamenta del vento.
L’ottimista aspetta che cambi.
Il realista aggiusta le vele.
E questo è ciò che farò io. Aggiustare le vele.
È la differenza tra continuare a vivere e annegare.”

_____

“Il cuore soffre e basta. Non impara. Quando non ci concediamo la possibilità di innamorarci è perché la ragione ci frena e fa fallire la missione ancora prima che succeda. Ma il cuore no. Il cuore si basa su altri parametri. Quelli delle emozioni.”

_____

“Ci sono momenti in cui dobbiamo smetterla di fustigarci. Accettare una cosa molto più dolorosa dell’aver deluso gli altri. Ed è che sono gli altri ad aver deluso noi.”

____

“… se gli uomini sapessero che riconoscendo i loro sentimenti in pubblico o in privato non perdono la loro virilità, anzi, la accrescono…”[…] “Che li rende grandi, non piccoli.
Forti e non vulnerabili.

Chiunque abbia vissuto con naturalezza un sentimento così sa che ti fa scrivere meglio di sempre, più felice, più forte, più indistruttibile…
Chi ha saputo amare così sa che non ti rende schiavo, ma più libero, non ti rende debole, ma potente.
Aggiunge, non toglie.

Chi non sa amare così dovrebbe chiamarlo in un altro modo.”

_____

“La ragione può creare degli ostacoli. Molti. Ma, proprio come non possiamo costringerci a essere attratti da un quadro o emozionarci per una canzone, non possiamo forzare con la ragione ciò su cui comanda il cuore.”

_____

“…non dimenticare mai questo: se noi donne conoscessimo la nostra vera capacità di cambiare, il nostro micidiale istinto di sopravvivenza e di recupero, ci sentiremmo quasi indistruttibili”.

_____

Le emozioni sono le cellule del cuore, come i neuroni sono quelle che cervello. Per questo quando il cuore mette in moto le emozioni e comincia questa reazione a catena, è quasi impossibile frenarla.

_____

“L’amore vero è inatteso. Inevitabile. Quando addirittura provare ciò che si prova per una persona infastidisce. E fa paura. La contropartita, però, è che se ci si lascia trascinare e si ha il coraggio di goderselo senza paura, non c’è niente al mondo che faccia sentire più vivi.”

_____

“Quando qualcosa ci ferisce, in realtà è il cervello che lo registra, che subisce il trauma, che dimentica oppure no, che razionalizza l’accaduto per superarlo.”

_____

“Perché solo colui al quale una volta ha fatto male il cuore sa quanto può far male.”


RECENSIONI

Vuoi essere il primo ad inviarci la recensione di questo libro?
Scrivici a: annarita.paolicelli85@gmail.com

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.