“La scrittrice del mistero” – Alice Basso

Un'indagine per Vani Vol.4

0
68
scrittrice

AUTORE: Alice Basso
TITOLO: La scrittrice del mistero
EDITORE: Garzanti
DATA USCITA: 26/04/2018
GENERE: Narrativa gialla

TRAMA – La scrittrice del mistero

«Un’atmosfera che profuma di libri e una protagonista che con leggerezza esercita il suo dono che le permette di cogliere l’essenza delle persone.» La Lettura – Corriere della Sera – Roberto Iasoni «Chi sceglie il giallo ha grande immaginazione.

Come Vani che presta le sue parole ad autori che non le hanno scritte mettendosi nei loro panni, abilità di cui è maestra.» Io Donna – Maria Grazia Ligato e Monica Virgili «Non puoi non diventare addicted delle avventure di Vani Sarca.» Cosmopolitan.it – Adelaide Barigozzi «Uno dei personaggi più amati dai lettori.»

La Stampa «Vani Sarca è una protagonista fuori dagli schemi.» TuStyle – Carlotta Vissani Niente può fermarla Perché scrivere è la sua missione E solo i libri possono indicarle la strada Per Vani Sarca fare la ghostwriter è il lavoro ideale.

Non solo perché le permette di restarsene chiusa in casa a scrivere, in compagnia dei suoi libri e lontano dal resto dell’umanità, per la quale non prova grande simpatia. Ma soprattutto perché così può sfruttare al meglio il suo dono di capire al volo le persone, di anticipare i loro pensieri, di ricreare il loro stile di scrittura.

Una capacità intuitiva innata che fa molto comodo all’editore per cui Vani lavora. Lui sa che solo la sua ghostwriter d’eccezione è in grado di mettersi nei panni di uno dei più famosi autori di thriller del mondo: perché Vani adora i padri del genere giallo, da Agatha Christie a Ian Fleming passando per Dashiell Hammett, e nessuno meglio di lei sa scrivere di misteri.

Persino un commissario di polizia si è accorto delle sue doti e ha chiesto la sua collaborazione. E non uno qualsiasi, bensì Romeo Berganza, la copia vivente di Philip Marlowe: fascino da vendere, impermeabile beige e sigaretta sempre in bocca.

Sono mesi ormai che Vani e Berganza investigano a braccetto. Ma tra un’indagine e l’altra qualcosa di più profondo sembra unirli: altrimenti Vani non saprebbe come spiegare i crampi allo stomaco che sente ogni volta che sono insieme.

Eppure la vita di una ghostwriter non ha nulla a che fare con un romanzo rosa, l’happy ending va conquistato, agognato, sospirato. E il nuovo caso su cui Vani si trova a lavorare è molto più personale di altri: qualcuno minaccia di morte Riccardo, il suo ex fidanzato.

Superare l’astio che prova per lui e decidere di aiutarlo è difficile, ma Vani sta per scoprire che la mente umana ha abissi oscuri e che il caso può tessere trame più intricate del più fantasioso degli scrittori. Grazie a una protagonista unica nel suo genere, Alice Basso si è fatta amare da lettori e librai.

Le sue storie a tinte gialle, costellate di citazioni letterarie, creano dipendenza. Dopo il successo di L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome, Scrivere è un mestiere pericoloso e Non ditelo allo scrittore, un nuovo imperdibile romanzo in cui dare vita a un libro, risolvere un caso e accettare di essere innamorati sono tre passi complicati ma insolitamente legati tra di loro.

La scrittrice del mistero


FRASI

Ci sorridiamo un sacco e a lungo. È una fortuna che siamo da soli. Gli innamorati hanno bisogno di privacy per molte più ragione di quanto si creda. Il sesso non è la più sconcia delle cose che non vanno fatte in pubblico. Ci sono gli sguardi e i sorrisi, le parole in codice, i giochi, le carezze a tempo perso: tutta roba che, vederla da fuori, ottiene l’unico è immancabile risultato di farti sembrare un cretino. Gli innamorati hanno bisogno di stare soli per guardarsi come stiamo facendo in questo esatto momento.

Alice Basso, La scrittrice del mistero
_____

Certe brutte storie devono avere un loro senso. Devono almeno insegnarci qualcosa. A essere sinceri. A non farci delle aspettative a senso unico. A mettere sempre, subito, le cose in chiaro.

Alice Basso, La scrittrice del mistero
_____

Il problema è che gli imbecilli sono pericolosi. […]
Gli imbecilli vedono solo i loro moti d’animo, le loro pulsioni e insoddisfazioni. Non sono lungimiranti, non calcolano le conseguenze, non hanno la lucidità per vagliare il quadro generale.

Sono quelli che uccidono e si fanno beccare, che picchiano per eccessi d’ira; vengono presi, ma intanto il morto è morto e il picchiato è stato picchiato.

Alice Basso, La scrittrice del mistero

scrittrice

_____

Gli innamorati hanno bisogno di privacy per molte più ragioni di quanto si creda. Il sesso non è la più sconcia delle cose che non vanno fatte in pubblico. Ci sono gli sguardi e i sorrisi, le parole in codice, i giochi, le carezze a tempo perso: tutta roba che, a vederla da fuori, ottiene l’unico e immancabile risultato di farti sembrare un cretino.

Alice Basso, La scrittrice del mistero
_____

Ci sono persone alle quali le parole si rivoltano contro come cani male addestrati. Ed è di un’ironia malinconica che spesso ciò accade a quelle persone il cui animo è più limpido e pulito.

Alice Basso, La scrittrice del mistero
_____

Ha raggiunto una visione della vita molto chiara: per le cose belle, si ride; per quelle brutte, si piange, se non fosse che piangere non serve a un accidente, quindi tendenzialmente non si piange nemmeno per quelle ma le si incassa con classe e una tazza di tè.

Alice Basso, La scrittrice del mistero

Un’indagine per Vani…la serie completa:

L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome
Scrivere è un mestiere pericoloso
Non ditelo allo scrittore
La scrittrice del mistero
Un caso speciale per la ghostwwriter


RECENSIONI

Vuoi essere il primo ad inviarci la recensione di questo libro?
Scrivici a: annarita.paolicelli85@gmail.com

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.